Giapponesi contro Poste Italiane, ai clienti: 'Spedite in Italia? Aspettatevi ritardi'

Pacchi e merci in Italia si muovono con tempi paragonabili quelli delle zone di guerra o dove si sono verificate delle catastrofi naturali.

Giapponesi contro Poste Italiane, ai clienti: ‘Spedite in Italia? Aspettatevi ritardi’

Che le Poste Italiane siano al centro delle critiche dei consumatori non sembra nemmeno una notizia rilevante, ma stavolta a sottolineare le mancanze dell’azienda italiana sono le poste giapponesi, che hanno paragonato l’efficienza italiana a quella di Haiti, o della Striscia di Gaza. Una raccomandazione ai clienti che spediscono in Italia, infatti è: ‘aspettatevi ritardi‘.

In poche parole, le Poste giapponesi ci tengono a precisare ai propri clienti che mandare un pacco a un indirizzo italiano è un’impresa complicata, che può richiedere molte più settimane del previsto.

L’esperienza è simile alla spedizione di un involucro ad Haiti, che ancora fa i conti con la devastazione del terremoto.

Oppure come la Striscia di Gaza che soffre per il conflitto con Israele. Ma nella lista, insieme all’Italia, Haiti e Gaza, ci sono elencati anche Colombia, Paraguay, Georgia e Russia.

L’avviso che viene recapitato via mail in lingua inglese ai destinatari, dice, a proposito dell’Italia, che la causa dei possibili ritardi va ricercata nelle ‘pratiche doganali più rigide‘.

Parole di Kati Irrente

Giornalista per vocazione, scrivo per il web dal 2008. Mi occupo di cronaca italiana ed estera, politica e costume. Naturopata appassionata del vivere green e della buona cucina, divido il tempo libero tra musica, cinema e fumetti d'autore.

Da non perdere