Giappone: i liberal democratici di Kishida vincono le elezioni

Il governo LDP apparentemente vince le elezioni della camera alta in Giappone. Prime previsioni: due giorni dopo il fatale attentato all’ex primo ministro giapponese Abe, il partito liberaldemocratico LDP risulterà probabilmente il vincitore delle elezioni per la camera alta.

Fumio Kishida
Fumio Kishida – NnoPress.it

La coalizione al governo giapponese del primo ministro Fumio Kishida ha probabilmente vinto la prevista vittoria nelle elezioni della camera alta di domenica. Il Partito Liberal Democratico (LDP) di Kishida e il suo partner minore Komeito dovrebbero chiaramente mantenere la maggioranza nella seconda camera del parlamento – questo è stato riportato dai media giapponesi sulla base di sondaggi elettorali dopo la chiusura dei seggi elettorali.

Il Giappone alle urne dopo la trgedia di Shinzo Abe

Di conseguenza, l’LDP dovrebbe arrivare a più di 63 dei 125 posti disponibili. Le elezioni si sono svolte sulla scia del tentativo di omicidio dell’ex leader del partito LDP e del governo Shinzo Abe. Abe è stato ucciso a colpi di arma da fuoco due giorni fa durante un discorso elettorale in strada e in seguito è stato dichiarato morto in ospedale.

Nonostante l’attacco, Fumio Kishida aveva insistito affinché le elezioni si svolgessero. “In nessun caso possiamo perdonare l’uso della forza durante le elezioni per sopprimere l’espressione di opinione“, ha detto sabato.La metà dei 248 seggi alla Camera dei Lord è in palio ogni tre anni. La coalizione ha anche la maggioranza nella camera bassa più potente. L’LDP ha governato con due brevi interruzioni da quando è stato fondato nel 1955.

Molti cittadini non vedono una vera alternativa nel campo frammentato dell’opposizione. I critici si lamentano dell’apatia politica. La prevista vittoria elettorale dovrebbe rafforzare la posizione di potere di Kishida, che è in carica solo da nove mesi, in un momento in cui la ripresa economica del Giappone dalla pandemia di corona è minacciata dall’aumento dei prezzi dell’energia e dei generi alimentari.

In vista dell’invasione russa dell’Ucraina e della spinta al potere della Cina, il suo partito LDP vuole anche un forte aumento delle spese militari. Le elezioni nazionali non sono previste per altri tre anni. Dopo le elezioni, il dibattito sul tanto atteso cambiamento dell’LDP alla costituzione pacifista del dopoguerra potrebbe riprendere slancio.

L’LDP ha governato con due brevi interruzioni da quando è stato fondato nel 1955

È diventato evidente che anche dopo le elezioni della camera alta, il campo dei sostenitori di un emendamento costituzionale sarebbe ancora in grado di raggiungere la maggioranza dei due terzi richiesta per questo in entrambe le camere. Oltre ai partiti di coalizione, anche il Partito Democratico per il Popolo di opposizione e il conservatore Nippon Ishin sono favorevoli a un cambiamento.

Shinzo Abe
Shinzo Abe – Nanopress.it

Nel frattempo, domenica il più grande partito di opposizione, il Partito Democratico Costituzionale, temeva perdite. Un cambiamento nella costituzione pacifista era l’obiettivo della vita politica del defunto Abe. Nel frattempo, la polizia giapponese ha riconosciuto le carenze nella protezione dell’ex primo ministro. “E’ innegabile che ci siano stati problemi di sicurezza”, ha ammesso il capo della Polizia della Prefettura di Nara. Lunedì ci sarà una veglia funebre per Abe e il giorno successivo ci sarà un funerale con i parenti stretti.

Lunedì il segretario di Stato americano Antony Blinken arriva a Tokyo per porgere le sue condoglianze al Paese. Lo stesso giorno, il ministro degli Esteri Annalena Baerbock terrà colloqui a Tokyo. Ha visitato per la prima volta la città di Nagasaki domenica.

L’assassinio di Shinzo Abe, due giorni prima delle elezioni, avvenuto due giorni prima delle elezioni, ha sconvolto l’intero Giappone e non solo. Le elezioni sono avvenute in un clima apparatemente tranquillo, nonostante lo schock ancora in corso. Sono molti gli interrogativi che vengono posti da più parti politiche, riguarda la scarsa sicurezza che ha permesso ad un folle di uccidere Abe con una facilità disarmante.