Gallinari saluta gli Spurs, accordo con i Boston Celtics

Come ampiamente previsto, i San Antonio Spurs hanno tagliato fuori Danilo Gallinari, l’azzurro però continuerà a giocare in NBA, vicino l’accordo con i Boston Celtics.

Danilo Gallinari
Danilo Gallinari – Foto presa dal profilo Instagram di Danilo Gallinari

Il cestista azzurro Danilo Gallinari è stato lasciato libero dai San Antonio Spurs e ora, da free-agent, potrà decidere in modo autonomo la soluzione più giusta per continuare la sua meravigliosa carriera.

Scontata la sua permanenza in NBA, il 33enne lombardo sta trattando con i Boston Celtics che sono pronti a garantirgli un contratto biennale da circa 13 milioni di dollari netti a stagione.

 

San Antonio taglia Danilo Gallinari

Nessuna sopresa, gli Spurs hanno tagliato fuori Danilo Gallinari proprio all’ultimo, prima che il suo contratto diventasse obbligatorio.

Danilo Gallinari
Danilo Gallinari – Foto presa dal profilo Instagram di Danilo Gallinari

Il cestista italiano era stato coinvolto nell’affare che ha portato Dejounte Murray agli Hawks in virtù del cospicuo stipendio (21 milioni) che avrebbe dovuto percepire nella prossima stagione.

La decisione dei San Antonio Spurs non fa sicuramente notizia con Danilo Gallinari che già in passato aveva apertamente detto di aspettarsi questa situazione e di valutare bene il suo futuro.
L’ultima grande stagione disputata dai Celtics ha convinto ancor di più il “gallo” che è pronto per questa nuova avventura che gli permetterà anche di riprendere la condizione fisica ottimale per trascinare la nuova Italia di Gianmarco Pozzecco ai prossimi europei che inizieranno a settembre.

Il neo commissario tecnico azzurro farà totale affidamento su Gallinari che con la sua esperienza e qualità cercherà di trascinare la nuova ItalBasket.

 

Con questa mossa gli Spurs saranno obbligati a pagare solo la prima parte dell’ingaggio (cifra vicina ai 12 milioni) lasciando l’azzurro libero di accordarsi con qualsiasi altra società.
Da settimane ormai, il “gallo” sta trattando con i Boston Celtics, i campioni della Eastern Conference sono pronti a garantirgli uno stipendio da circa 13 milioni di dollari a stagione per due anni, con opzione di rinnovo per il terzo.

 

Passo in avanti importante per il cestista azzurro che andrà a giocare nella franchigia più titolata dell’NBA che ha raggiunto le finals nell’ultima stagione perdendo soltanto di fronte allo strepitoso Stephen Curry, MVP delle finals con i suoi Golden State Warriors.