Fca pagherà una multa di 9,5 milioni di dollari per emissioni

Si chiude così la disputa con la SEC sulle presunte informazioni fuorvianti ("disclosures") circa la revisione interna sui sistemi di controllo del rispetto delle norme per le emissioni

Uno stabilimento FCA negli Stati Uniti

Foto Getty images | di Bill Pugliano

Fiat Chrysler Automobiles (Fca) si impegna a pagare 9,5 milioni di dollari di multa per chiudere la disputa sulle presunte informazioni fuorvianti (“disclosures“) circa la revisione interna sui sistemi di controllo del rispetto delle norme per le emissioni. A renderlo noto è la stessa casa automobilistica in un comunicato ufficiale sul suo sito internet.

La U.S. Securities Exchange Commission (“SEC”) ha comunicato ieri di aver raggiunto un accordo con Fiat Chrysler Automobiles N.V. (NYSE: FCAU / MTA: FCA, “FCA N.V.”) che chiude l’inchiesta della SEC in merito a talune disclosures in materia di emissioni che FCA N.V. fece ad inizio 2016. L’intesa contempla un pagamento 9,5 milioni di dollari USA“, si legge nel comunicato.

La multa all’autorità americana che vigila sui mercati finanziari

Fca pagherà la multa alla SEC, l’autorità americana di vigilanza sui mercati finanziari, secondo la quale, nel 2016, Fca avrebbe riportato, in una nota stampa e nel rapporto annuale, di una revisione interna che confermava come i suoi veicoli rispettassero le norme sulle emissioni.

Peccato però, che secondo la Sec questa comunicazione non fosse “adeguatamente accurata” perché Fca non avrebbe esplicitato la portata massima della revisione. Quattro anno dopo, Fiat Chrysler Automobiles si impegna a pagare quasi 10 milioni di dollari per risolvere il caso.

Fca e Peugeot: annunciato il nuovo Cda di Stellantins

Intanto, sempre oggi, Fca ha annunciato il nuovo consiglio d’amministrazione di Stellantis, la nuova società sorta dalla fusione dei business di Fiat Chrysler e Peugeot (Group Psa).

Come previsto nel Combination Agreement, annunciato il 18 dicembre 2019, il consiglio è composto da 11 membri. Fca e il suo azionista di riferimento Exor hanno nominato cinque membri e tra questi, John Elkann sarà il presidente. Groupe Psa (insieme a due dei suoi azionisti di riferimento EPF/FFP e BPIfrance) hanno nominato cinque membri (tra cui l’amministratore senior indipendente e il vicepresidente).

Anche l’amministratore delegato di Stellantis, Carlos Tavares fa parte del board. Ecco il team al completo: John Elkann, Robert Peugeot (vicepresidente), Henri de Castries (amministratore senior indipendente), Andrea Agnelli, Fiona Clare Cicconi, Nicolas Dufourcq, Ann Frances Godbehere, Wan Ling Martello, Jacques de Saint-Exupéry, Kevin Scott e Carlos Tavares.

Parole di Alanews

Da non perdere