Eterno Rafa Nadal, trionfo e 14esimo Roland Garros!

Ancora Rafael Nadal, sempre Rafael Nadal. Il maiorchino trionfa per la 14esima volta in carriera sul Philippe Chatrier e vince il suo 22esimo titolo slam.

Rafael Nadal
Rafael Nadal – Nanopress.it

Un torneo strepitoso quello di Nadal che non smette di stupire alzando l’ennesimo trofeo della sua infinita carriera.

Djokovic,Zverev e Ruud non sono riusciti a fermare il tennista più vincente della storia che, anche in finale, dimostra la sua netta superiorità contro un Ruud mai in grado di impensierirlo.

Il giardino di casa Nadal

Dal 2005 al 2022, Il fenomeno di Manacor ha perso 3 partite sul Philippe Chatrier frantumando anno dopo anno ogni record possibile e diventando in assoluto il più grande giocatore della storia del tennis sulla terra battuta.

Nessun problema in finale per il maiorchino che domina in lungo e in largo il canadese Casper Ruud, generoso ma “tecnicamente” troppo lontano dal poter mettere in difficoltà Nadal a Parigi.

Rafa Nadal
Rafa Nadal – Nanopress.it

Finisce 6/3,6/3,6/0 in poco più di due ore con le lacrime del mancino di Manacor che continua a stupire il mondo con la sua continuità e con la capacità di risolvere anche le partite più complicate.

Difficile, impossibile descrivere la strepitosa carriera di un uomo che a 36 anni continua a stupire giocando un tennis da antologia.
Un Roland Garros iniziato con mille e dubbi e un’altra vittoria che permette a Nadal di “allungare” con due slam di vantaggio sui rivali storici Federer e Djokovic (fermi a quota 20 major)

 Nadal e un 2022 fin qui perfetto

Due su due per Rafa che dopo lo strepitoso trionfo a Melbourne contro Daniil Medvedev vince il secondo slam dell’anno trionfando anche a Parigi.

I problemi al piede non fermano la fame di vittoria del maiorchino che pur soffrendo ha stretto i denti superando le difficoltà e realizzando una delle imprese più grandi della storia dello sport.

Lorenzo Musetti
Rafael Nadal – Nanopress.it

Nadal raggiunge quota 22 slam vincendo ancora a Parigi e dimostrando come con il carattere e la forza di volontà si possano superare anche gli ostacoli più difficili.

Tanti dubbi sulla partecipazione di Nadal alla stagione sull’erba, difficile ad oggi ipotizzare la presenza di Rafa a Wimbledon e la forte speranza di rivederlo competitivo dopo l’estate per l’inizio della preparazione in vista dello US Open.