La 24 Ore di Le Mans diventa virtuale, la grande classica dei motori sbarca nel mondo eSports

La 24 Ore di Le Mans, una delle grandi classiche del motorsport, diventa virtuale: l'evento si terrà il 13-14 giugno e parteciperanno diversi costruttori tra i quali Ferrari, Aston Martin, Corvette, Porsche e Toyota

La 24 Ore di Le Mans 2020 sarà virtuale

Foto lemans.org

A risentire dello stop alle manifestazioni sportive a causa del Covid-19 non è solamente il calcio, ma anche gli altri sport, in particolare quelli motoristici con Formula 1 e MotoGP che hanno dovuto rimandare la partenza delle rispettive stagioni agonistiche proprio a causa della diffusione del virus. Nei prossimi giorni infatti, si sarebbe dovuta svolgere La 24 Ore di Le Mans, che a causa dei problemi sanitari è stata rimandata al prossimo settembre. Gli appassionati delle quattro ruote però, non rimarranno proprio a secco: la 24 Ore di Le Mans infatti, diventerà virtuale facendo così entrare una delle grandi classiche del motorsport nel dorato mondo degli eSports.

La 24 Ore di Le Mans si correrà in virtuale

FIA World Endurance Championship, ACO e Motorsport Games hanno annunciato questa competizione virtuale, che si svolgerà dal 13 giugno al 14 giugno, proprio nei giorni in cui si sarebbe dovuto svolgere l’evento “reale”. A partecipare alla sfida ci saranno sia i piloti reali che gli specialisti degli eSport racing. Per provare a raggiungere il massimo realismo possibile è già stato annunciato che la durata della competizione sarà ovviamente di ventiquattro ore, mentre le condizioni meteo all’interno del videogioco, saranno variabili, oltre alla presenza del ciclo giorno/notte. Al via ci saranno al massimo 50 auto appartenenti alle categorie LMP2 e GTE. Lo start sarà dato alle ore 15 del 13 giugno. L’evento riceverà una copertura mediatica identica a quella della gara vera e propria. Da uno studio TV di Parigi i commentatori seguiranno in diretta l’evento in compagnia di tanti ospiti.

La lista dei partecipanti comprende 30 LMP e 20 GTE; tra queste ci saranno anche grandi case costruttrici che prenderanno parte alla 24 Ore di Le Mans virtuale come Ferrari, Aston Martin, Corvette, Porsche e Toyota, ma anche top team del calibro di Penske, Rebellion, Signatech, JOTA, WRT, Team Project 1, United Autosports e molti altri. A scattare dalla griglia, infine, ci saranno anche i team al top nelle simulazioni racing come Redline, Veloce, Williams Esports, Zansho e altri ancora. Uno schieramento che promette di essere vivace e colorato, con tutte le squadre che saranno libere di creare le proprie livree, e lo spettacolo assicurato.

Parole di Redazione

Da non perdere