ESA: John McFall è il primo astronauta disabile della storia

John McFall sarà il primo astronauta disabile della storia: l’annuncio è stato fatto a Parigi alla fine della ministeriale ESA 2022, durante la cerimonia di presentazione dei cinque nuovi astronauti dell’Agenzia Spaziale Europea.

John McFall
John McFall- Nanopress.it

Il ragazzo è britannico e farà parte del progetto di inclusione nel volo spaziale umano di persone che presentano disabilità fisiche.

Il progetto permetterà lo sviluppo di nuove azioni per tale scopo.

John McFall, il primo astronauta disabile

L’annuncio della presenza di John McFall all’interno della nuova classe di astronauti dell’Agenzia Spaziale Europea è stato dato durante gli ESA 2022, cerimonia che si è svolta a Parigi.

L’Agenzia Spaziale Europea ha quindi selezionato per la sua nuova classe di astronauti cinque nuove proposte ovvero due donne e tre uomini e un parastronauta con disabilità, il primo della storia.

L'Agenzia spaziale europea rivela cinque nuovi astronauti a Parigi
L’Agenzia spaziale europea rivela cinque nuovi astronauti a Parigi- Nanopress.it

A Parigi durante la cerimonia sono stati presentati dal direttore generale Joseph Aschbacher, i loro nomi sono: Sophie Adenot (Francia), Marco Sieber (Svizzera), Raphaël Liégeois (Belgio), Rosemary Coogan (Gran Bretagna), Pablo Álvarez Fernández (Spagna).

Saranno loro i cinque astronauti che prenderanno parte alle missioni spaziali future.

Chi è John McFall: il primo parastronauta della storia

John McFall ha commentato la sua nomina affermando:

“Spero di poter essere di ispirazione per altre persone con disabilità, la mia nomina dimostra che la scienza e lo spazio sono per tutti.”

John McFall si è laureato all’università di Swansea nel 2004 in scienze motorie e sportive.

Ha anche un master conseguito presso l’Università del Galles a Cardiff.

Nel 2014 si è laureato in medicina e chirurgia alla Cardiff university School of Medicine e si è specializzato in traumatologia e ortopedia.

A soli 19 anni però John è rimasto vittima di un incidente in moto e gli è stata amputata una gamba, la destra per la precisione.

Non è stato questo episodio però a fermarlo o a demoralizzarlo infatti ha imparato nuovamente a correre e nel 2005 il ragazzo è diventato un professionista nella disciplina di atletica leggera.

Rappresentando in questo modo la Gran Bretagna e l’Irlanda del Nord come velocista Paralimpico.

Earle Connor, Heinrich Popow e John McFall
Earle Connor, Heinrich Popow e John McFall – Nanopress.it

Si è inoltre piazzato terzo a Pechino nel 2008 sul podio dei 100 metri e nel 2007 ha vinto l’oro alla Coppa del Mondo Paralimpica nei 200m.

Non sono state le uniche medaglie ad aver vinto nel corso degli anni, la sua carriera è piena di vittorie.

Inoltre John è sposato ed è papà di tre bellissimi figli.

Oltre ad essere interessato allo sport (i suoi preferiti sono la mountain bike e la corsa) John McFall ha anche altre passioni: suona discretamente la chitarra, adora viaggiare per il mondo e banalmente gli piace il bricolage e falegnameria.

Arriviamo poi al 2022 quando McFall, a novembre, è stato chiamato a partecipare al progetto di praticabilità Parastronaut appunto dell’ESA.

Questo per migliorare sempre di più la comprensione e far si che le barriere che il volo spaziale pone nei confronti degli astronauti che presentano disabilità fisica vengano superate.