Emergenza siccità in Italia: la situazione nelle regioni, si può ancora fare qualcosa?

In Italia siamo in piena emergenza siccità, i fiumi si stanno seccando, l’acqua potrebbe cominciare a scarseggiare. Qual è la situazione in tutte le regioni e cosa si può fare per evitare la catastrofe.

Il Po in queste settimane
Il Po in queste settimane torride estive – Nanopress.it

Moltissime zone in Italia, in queste settimane, sono in piena emergenza per la mancanza di acqua. I fiumi si stanno asciugando, il nostro bene più prezioso potrebbe scarseggiare molto presto.

La situazione, dal Piemonte alla Sicilia, è davvero critica, ma come si può fare per arginare il problema e per non arrivare a decisione drastiche da parte dei governi? Entriamo più nello specifico e osserviamo da vicino il problema della siccità.

Allarme siccità dal Piemonte alla Sicilia, qual è la situazione in Italia

Una grandissima parte del territorio in Italia, come riporta National Geographic, è a rischio desertificazione. Quest’estate sta mettendo a dura prova tutto il territorio italiano, risparmiando davvero pochissime zone.

Siccità in Italia
Siccità in Italia – Nanopress.it

Dal Piemonte alla Sicilia, ci sono diversi problemi per colpa della mancanza di acqua, che può portare a una seria emergenza siccità. Le cause sono tante: la crisi climatica, l’inquinamento, mancata manutenzione della rete idrica e tantissimo spreco da parte di tutti.

I motivi, quindi sono vari, ma ora l’emergenza si fa seria. I fiumi si stanno prosciugando, in primis il Po, il fiume più lungo d’Italia. Anche il Tevere si sta abbassando vertiginosamente e la mancanza di piogge in tutta la nazione peggiora tutto.

La mancanza di acqua, ovviamente, mette a rischio diversi settori dell’economia, come l’agricoltura, uno dei principali in molte regioni d’Italia. Una delle regioni in cui si sta riscontrando il problema, ad esempio, è la Puglia.

Qui, il problema non riguarda solo la produzione di frutta, verdura e grano ma anche le colture destinate all’alimentazione degli animali. Insomma, una catena che non si ferma e che peggiora sempre di più.

Cosa fare per contrastare la siccità?

L’acqua è la fonte primaria della vita sulla Terra, tutti lo abbiamo imparato fin dai bambini tra i banchi di scuola.

La drammatica scarsità di acqua che sperimentiamo in Italia sempre più spesso con il trascorrere degli anni è invece un dato di fronte al quale risultiamo drammaticamente impreparati.

Per contrastare il problema, legato soprattutto all’emergenza climatica, ognuno di noi nel suo piccolo può fare qualcosa.

Ad esempio, bisogna assumere comportamenti responsabili per quanto riguarda l’uso dell’acqua. Limitare lo spreco domestico è un passaggio essenziale per proteggere la risorsa, da cui dipende la nostra sopravvivenza.

Poi, attenzione all’uso degli elettrodomestici per risparmiare energia, tra cui utilizzare lavatrici e lavastoviglie solo a pieno carico.

Molto importante anche chiudere il rubinetto mentre ci si lava i denti, mentre ci si rade la barba senza farla scorrere correntemente.