Emancipation: in uscita il nuovo film con Will Smith | La data ufficiale

Vedremo Will Smith prendere le sembianze del protagonista di un thriller storico diretto da Antoine Fuqua e scritto da William N. Collage. Presto disponibile su Apple Tv+.

Will Smith
Will Smith – Nanopress.it

Will Smith interpreterà, nel film di Antoine Fuqua, uno schiavo. Sarà la sua storia, il suo lungo e sfiancante viaggio nel Nord della Louisiana, intrapreso in cerca di una libertà che da tempo gli era stata negata.

Il ritorno di Will Smith da protagonista

Ci ricordiamo tutti del famoso schiaffo che Will Smith diede a Chris Rock durante la notte degli Oscar e ci ricordiamo anche di tutte le critiche ricevute per via di tale gesto.

L’attore si scusò con il collega alcuni mesi fa ma nonostante ciò alcuni hanno temuto di non rivedere l’artista sugli schermi del cinema per un po’ di tempo.

Will Smith durante la notte degli Oscar 2022
Will Smith durante la notte degli Oscar 2022 – Nanopress.it

Invece a sorpresa lo ritroviamo in azione con un nuovo film di cui proprio oggi è stato rilasciato il trailer ufficiale.

Vediamo quindi Will Smith prendere le sembianze del protagonista di un thriller storico diretto da Antoine Fuqua e scritto da William N. Collage.

Lo potremo vedere su Apple Tv+ dal 9 dicembre.

Il personaggio di Smith si chiamerà Peter, soprannominato all’interno del film ‘Peter il frustato’ a causa della schiena ormai deturpata e sfigurata da tutte le frustate ricevute durate la sua vita da schiavo nelle piantagioni.

Emancipation, tratto da una storia vera

Il film è tratto da una storia vera, da vita reale; infatti racconta la storia di uno schiavo che va in cerca della propria libertà dopo essere stato schiavo per la maggior parte della sua vita.

Intraprende quindi un viaggio verso la Louisiana dopo essere scappato dalla piantagione in cui era stato schiavo per innumerevoli anni.

Lo vedremo alle prese con tutti gli imprevisti e cercare di non farsi ricatturare da cacciatori e/o schiavisti.

Intraprende questo viaggio con l’intento di, dopo il discorso di Lincoln sulla schiavitù e la sua fine, unirsi all’esercito dell’Unione.

Esistono foto del vero schiavo, Gordon che è stato immortalato nel 1863 con la schiena distrutta dalle frustate, deturpata e segnata dalle cicatrici.

Questa foto girò il mondo e diventò, anzi Gordon diventò, il simbolo di denuncia per quanto riguarda lo schiavismo che in quegli anni popolavapurtroppo– gli Stati Uniti d’America.

In quasi tutto il mondo, ma soprattutto in America, il razzismo a quei tempi era molto diffuso.

Il film vuole essere una denuncia contro il razzismo e vuole sensibilizzare il pubblico proprio su questo argomento partendo dalla storia e dalle avventure dello schiavo divenuto simbolo.

Dopo la ‘condanna’ la partecipazione alla corsa per l’Academy Award

Il regista ha rilasciato varie interviste e in particolare dichiara che: «Will Smith è un bravissimo ragazzo».

Lo ha conosciuto bene sul set e proprio per il fatto di avere avuto la possibilità di conoscerlo di persona dice dell’attore che è una bravissima persona, un’artista eccezionale e dichiara anche di aver fatto un lavoro fantastico sul set di Emancipation.

Antoine Fuqua
Antoine Fuqua- Nanopress.it

Il regista conosce anche Chris Rock e per questo spera che i due possano andare oltre i recenti fatti della notte degli Oscar.

Si dice che negli uffici Apple non si riusciva ad arrivare ad un accordo per quanto riguarda l’approvazione del film e non tutti erano convinti sulla sua partecipazione alla corsa per i vari eventuali premi.

Fecero così molti test screening che riuscirono a suscitare una “reazione straordinariamente positiva” anche a chi non credeva nelle potenzialità della nuova uscita che finì quindi per essere approvata da tutti.

Quello di Will Smith in diretta agli Oscar 2022 è stato un gesto inaspettato e molto chiacchierato che è costato all’attore molto caro;

O almeno questo è quello che credevamo, perché Smith torna prima del previsto e a sorpresa con un attesissimo film del quale qualche ora fa è uscito il trailer.

Disponibile nelle grandi sale dal 2 dicembre 2022 e appena una settimana dopo su Apple TV+,  Emancipation è il trampolino di ‘rilancio’ per Will Smith.

Dopo l’episodio che abbiamo già citato più di una volta, che ha fatto quasi rischiare la carriera dell’attore.

Anche l’Academy lo ‘condanna’ impedendogli di partecipare per 10 anni consecutivi alla cerimonia della notte degli Oscar.

Sembrava quasi certo ma a smentire in qualche modo la notizia è Apple che ufficializza la notizia dell’uscita del film con Smith protagonista:

potrà -volendo- concorrere per l’Academy Award durante la prossima stagione.