Elon Musk scherza sull’acquisto del Manchester United

Elon Musk ha annunciato la sua intenzione di acquistare il Manchester United. Ma in seguito ha chiarito: era solo uno scherzo.

Elon Musk
Elon Musk – NanoPress.it

Non è la prima volta che il miliardario Elon Musk finge di voler acquistare una squadra di calcio. I campioni d’Inghilterra del Manchester United sono in crisi da anni: nove stagioni senza scudetto, niente Champions League quest’anno, dopo due imbarazzanti sconfitte ad inizio stagione, i Red Devils sono all’ultimo posto in Premier League.

Elon Musk tra scherzi e mezze verità

Molti critici incolpano la famiglia americana Glazer, proprietaria del club, e li esortano a vendere. Un investitore finanziariamente forte sarebbe utile. Sulla persona più ricca del mondo: Elon Musk. E infatti, mercoledì sera, il boss di Tesla ha annunciato di voler acquistare lo United.

Su Twitter, il 51enne ha inizialmente commentato sulla politica statunitense di sostenere “la metà sinistra del Partito Repubblicano e la metà destra del Partito Democratico”. Tuttavia, il seguente tweet ha suscitato molto più scalpore: “Sto anche comprando il Manchester United, sei il benvenuto”.

Poco dopo, quando un utente gli ha chiesto se fosse serio, ha risposto: “No, è una gag ricorrente su Twitter. Non compro squadre sportive.” Ma il multimiliardario ha aggiunto: “Anche se, semmai, è il Man U. Erano la mia squadra preferita da bambino”. Lo United è una delle squadre sportive più famose al mondo.

La rivista economica statunitense “Forbes” ha classificato il club nella classifica di quest’anno con un valore totale di circa quattro miliardi e mezzo di dollari USA come la terza squadra di calcio più importante, dietro Real Madrid e FC Barcelona. In termini di sport, il Man United è in una spirale discendente da quasi un decennio.

Ci sono stati otto diversi allenatori dalla partenza di Alex Ferguson nel 2013. Lo United è attualmente assistito dall’olandese Erik ten Hag, che ha iniziato la nuova stagione con una sconfitta di 1:2 e 0:4. La superstar Cristiano Ronaldo avrebbe voluto lasciare Manchester per settimane.L’appello di fan ed esperti per un cambio di proprietà è sempre più forte.

“Poi comprerò la Coca-Cola per reinserire la cocaina”

L’ex giocatore dello United Gary Neville ha fatto uno sfogo su Sky TV dopo la sconfitta del Brentford, criticando la famiglia Glazer per aver investito poco nel club, a differenza degli altri grandi club della Premier League. Oltre alla rosa, ci sono investimenti nello stadio e nelle strutture di allenamento.

Cristiano Ronaldo
Cristiano Ronaldo – Nanopress.it

In generale, Neville ha denunciato una mancanza di impegno da parte dei proprietari. Alla partita in trasferta a Brentford, i tifosi del Manchester nello stadio hanno alzato striscioni chiedendo vendite. Secondo un rapporto del quotidiano britannico “The Daily Mirror” dello scorso anno, i Glazers sarebbero disposti a vendere solo se l’offerta fosse equivalente a circa 4,7 miliardi di euro.

La bocca sciolta di Musk Musk potrebbe facilmente raccogliere i soldi. La sua fortuna è stimata da »Forbes« in circa 265 miliardi di euro. In passato, Musk aveva suscitato scalpore con i suoi lunatici annunci di acquisto. La piattaforma di social media Twitter voleva acquistare Musk. Il consiglio di Twitter ha persino accettato la sua offerta e due giorni dopo aveva già il prossimo obiettivo.

“Poi comprerò la Coca-Cola per reinserire la cocaina”, ha twittato a fine aprile. Lo ha corretto mercoledì: “E non sto comprando Coca-Cola per rimettere la cocaina, nonostante l’estrema popolarità di un tale passo“. Musk si è anche ritirato dall’acquisizione di Twitter, motivo per cui è attualmente in corso una causa legale.

Di solito è difficile giudicare quanto seriamente debbano essere prese le dichiarazioni di Musk su Twitter. Le ambizioni dell’imprenditore sono diverse. Si va dalla colonizzazione di Marte alla creazione di una nuova economia energetica sostenibile. Nel processo, ha costruito l’azienda automobilistica più preziosa del mondo, il produttore di veicoli elettrici Tesla, la società missilistica SpaceX e una serie di società più piccole. Uno di questi è la Boring Company, un costruttore di tunnel.