Condizionatore, come costruirlo a costo zero: mai avuto casa così tanto fresca

Con questo caldo afoso e torrido, come quello che stiamo sperimentando in questi mesi, avere un condizionatore salva la vita. Ma chi non ce l’ha come può fare? Esiste un metodo per costruirne uno a costo zero. Scoprite come.

Risparmio bolletta temperatura condizionatore
Condizionatore – Nanopress.it

La soluzione al caldo estivo, soprattutto a questo caldo che in quest’estate ci sta facendo penare ovunque, è solo il condizionatore.

Questo macchinario a volte salva la vita da giornate in cui non si riesce nemmeno a respirare, una comodità che non ha eguali. Ma chi non ce l’ha come può fare? Non ci crederete, ma esiste un modo per creare una sorta di condizionatore fai da te. Ecco come.

Condizionatore fai da te, come si fa? Servono solo pochi oggetti

In queste settimane neanche andare al mare risolve il problema del caldo, forse la montagna ma anche lì le temperature sono ai massimi livelli.

Una donna si rinfresca con il condizionatore
Una donna si rinfresca con il condizionatore – Nanopress.it

Per chi è costretto a restare in casa, poi, è anche peggio perché l’anticiclone Apocalisse che ha colpito l’Italia non porta alcun refrigerio. Solo i condizionatori riescono a risolvere il problema, ma purtroppo non tutti lo hanno.

Quindi, come fare? Esiste un metodo molto semplice che non tutti sanno per creare un condizionatore fai da te, o almeno una specie.

Un modo che sicuramente vi farà respirare un po’ d’aria più fresca, risollevandovi dalla calura estrema.

Servono pochissimi oggetti: un ventilatore, due bottigliette di plastica, un po’ di filo di ferro gommato, una saldatrice o qualcosa di appuntito per fare buchi e cubetti di ghiaccio.

Con questa combinazione si può ritrovare un po’ di freschezza, vediamo insieme qual è il procedimento da seguire.

Il procedimento da seguire per il condizionatore fai da te

Costruire un condizionatore fai da te non è difficilissimo, bisogna basarsi sul principio di spostare l’aria e renderla più fresca, ecco perché servono obbligatoriamente un ventilatore e tanto ghiaccio.

Se avete recuperato tutti gli oggetti che servono a creare un condizionatore fai da te, benissimo si può cominciare con la costruzione.

Per prima cosa, create una sorta di cappuccio alle bottigliette, tagliando la parte di sotto creando un vero e proprio coperchio pieghevole: quest’apertura sarà necessaria al funzionamento. Una volta fatto questo, bisogna creare dei piccoli buchi allineati sulle bottigliette, sia nella parte sopra che sotto.

Questo si può fare sia con la saldatrice, se l’avete, sia con qualcosa di appuntito, stando attenti a non farsi mai male.

Pronte le bottigliette, bisogna prendere il cordino gommato, per legarle sul retro del ventilatore, quindi dal lato opposto del getto d’aria.

Legatele a testa in giù, in modo tale da riuscire ad aprire il coperchio creato con il fondo. Avete attaccato le bottigliette? Perfetto, ora la parte divertente.

Inserite nelle bottigliette il ghiaccio a cubetti, la fonte di refrigerio per eccellenza. Quando è tutto pronto, accertatevi che la struttura creata sia stabile e accendete il ventilatore.

Vedrete che l’aria che uscirà fuori sarà davvero fresca, grazie al ghiaccio che raffredderà il circolo d’aria formato dal ventilatore.

Sicuramente, non avrà lo stesso effetto potente di un condizionatore ma avrà un effetto comunque rinfrescante, da poter portare in giro per casa all’occorrenza.