Una chiesa copta di Giza piange decine di morti

L’incidente in Egitto, a Giza, ha provocato una fuga precipitosa durante la messa, alla quale hanno partecipato circa 5mila fedeli.

Il luogo dell'incendio in Egitto
Il luogo dell’incendio in Egitto – NanoPress.it

Almeno 40 persone sono state uccise e altre 45 ferite domenica in un incendio all’interno di una chiesa copta nella città egiziana di Giza, secondo due fonti di sicurezza. L’incendio è scoppiato mentre 5mila fedeli si sono radunati per una messa nella chiesa di Abu Sifin, nel quartiere di Imbaba, ha confermato la chiesa copta in un comunicato citando fonti del ministero della Salute egiziano.

Giza: l’incendio è scoppiato mentre 5mila fedeli erano radunati per una messa nella chiesa

L’incendio ha bloccato l’ingresso della chiesa, provocando una fuga precipitosa di partecipanti all’atto religioso, hanno aggiunto le stesse fonti, che affermano anche che la maggior parte delle vittime erano bambini. Secondo le prime indagini, l’incidente potrebbe essere stato causato da un guasto elettrico.

“La gente si stava radunando al terzo e al quarto piano e abbiamo visto del fumo provenire dal secondo piano. Le persone si precipitavano giù per le scale e iniziavano a cadere l’una sull’altra”, ha detto Yasir Munir, un parrocchiano della chiesa. “Poi abbiamo sentito un botto, scintille e fuoco uscire dalla finestra”, ha aggiunto. Quest’uomo e sua figlia erano al piano di sotto e sono riusciti a scappare.

“Esprimo le mie più sincere condoglianze alle famiglie delle vittime innocenti che sono andate a stare con il loro Signore in uno dei loro luoghi di culto”, ha detto il presidente egiziano Abdelfatá al-Sisi in un messaggio su Twitter. Maher Murad ha detto di aver accompagnato sua sorella in chiesa dopo le preghiere.

“Appena mi sono allontanato di 10 metri dalla chiesa, ho sentito delle urla e ho visto del fumo denso”, ha spiegato. “Dopo che i vigili del fuoco hanno spento l’incendio, ho riconosciuto il corpo di mia sorella. Tutti i corpi sono carbonizzati e molti di loro sono bambini, che erano nella stanza dei bambini di una chiesa”.

L’incendio è in linea di principio sotto controllo, ma i vigili del fuoco stanno raffreddando il luogo dell’evento, impedendo l’ingresso in chiesa. Giza, la seconda città più grande dell’Egitto, si trova dall’altra parte del Nilo rispetto al Cairo.