Eden Park, l'icona del rugby si apre al mondo eSport

L'Eden Park, uno degli stadi simobolo del rugby nel mondo, si apre al mondo eSports con l'Eden Park Esports Facility, ovvero un centro d'allenamento di nuova generazione per le stelle dell'eSports

Eden Park, l’icona del rugby si apre al mondo eSport

Foto Getty images | di Dave Rowland

Il tempio dello sport neozelandese è pronto ad abbracciare il mondo eSports. L’Eden Park, inaugurato nel 1903, vanta una storia sportiva lunghissima ed è il monumento iconico del rugby della Nuova Zelanda, nazione che vanta una tradizione pluri vincente con la propria nazionale degli All Blacks e l’ormai conosciutissima Haka, la danza maori messa in scena dai giocatori prima di ogni incontro. Posizionato a Auckland, una delle città più popolose dell’isola nord della Nuova Zelanda, è l’unico impianto insieme a quello di Twickenham, a Londra, ad aver ospitato due finali della Coppa del Mondo di rubgy.

Eden Park e il mondo degli eSport

Da adesso, però, i due stadi hanno una caratteristica comune in più: sono due stadi che si sono affacciati entrambi al mondo degli eSports. Con la collaborazione della stessa società: la Guinevere Capital. Dopo avere contribuito alla realizzazione della zona esports nello stadio londinese con gli Excel, e aver intrapreso una collaborazione con i Cloud9 nordamericani, la società di consulenza ha segnato un altro importante passo nell’eSports oceanico con la realizzazione dell’Eden Park Esports Facility, ovvero un centro d’allenamento di nuova generazione per le stelle dell’eSports.

Parole di Redazione

Da non perdere