Dybala inventa, Ibanez segna, la Roma batte il Tottenham!

Al suo esordio assoluto con la maglia della Roma, Paulo Dybala gioca una buona ora di partita dimostrando lampi del suo infinito talento e confezionando l’assist per il gol decisivo di Roger Ibanez che permette a Mourinho di battere Antonio Conte

Paulo Dybala
Paulo Dybala – Nanopress.it

Il tanto atteso esordio di Paulo Dybala con la maglia giallorossa non ha deluso i tifosi, l’argentino è subito entrato nel vivo del gioco di Mourinho andando vicino al gol e disegnando, da calcio d’angolo, un assist perfetto per il gol vittoria di Ibanez.

Schierato come trequartista alle spalle di Abraham nel 4-3-2-1 di Mourinho, Dybala dimostra subito una buona intesa con i compagni ed una discreta condizione fisica, per l‘argentino tanti cori ed applausi al momento della sostituzione avvenuta dopo circa un’ora di gioco.
Nel complesso è stata un’ottima prova da parte dei giallorossi che anche contro il pericoloso attacco inglese hanno dimostrato una grande compattezza difensiva limitando le avanzata offensive degli Spurs.

Roma, prima “Joya”!

Lascia subito il segno Paulo Dybala alla sua prima gara ufficiale in maglia giallorossa regalando un pallone d’oro a Roger Ibanez per il gol vittoria contro il Tottenham.
Vittoria meritata da parte dei capitolini che creano molto senza concedere mai nitide occasioni agli avversari, ancora palesemente condizionati dai devastanti allenamenti imposti dall‘allenatore salentino.

Jose Mourinho - Nanopress.it
Jose Mourinho – Nanopress.it

Molto bene la fase difensiva, lo Special One è riuscito a creare una Roma molto compatta che con un lavoro corale gestisce senza troppi problemi gli attacchi avversari.
Con Georiginio Wijnaldum ormai in arrivo la Roma completerà un centrocampo di altissimo livello candidandosi prepotentemente come squadra rivelazione della prossima stagione di Serie A.

Al termine della partita Jose Mourinho ha parlato di prova convincente da parte dei suoi ragazzi affermando di aspettarsi ancora di più da Dybala che dovrà diventare più decisivo in zona gol sfruttando tutte le potenzialità del suo magico sinistro.
Ancora non al meglio Tammy Abraham che ha giocato 90 minuti senza mai riuscire ad incidere sotto porta a causa di una condizione fisica leggermente indietro rispetto ai suoi compagni di squadra.

Mourinho si aspetta altri rinforzi da parte della società per completare una squadra che, dall’arrivo del portoghese, ha fatto passi in avanti notevoli riuscendo a dominare per lunghi tratti del match il temibile Tottenham di Antonio Conte.
La Roma ha ormai acquisto una mentalità europea che gli permette di entrare in campo con estrema tranquillità anche nelle sfide contro i club più blasonati al mondo.