'Dottore ho ingoiato 40 pasticche, fra quanto morirò?': ventenne salvato dai Carabinieri

ambulanza

Un giovane originario del Lazio ha telefonato al 112 chiedendo di poter parlare con un medico, quindi la sua telefonata è stata girata al 118, e il medico che ha risposto ha ascoltato la richiesta della persona all’altro capo del telefono: “Ho ingoiato 40 pasticche di antiepilettico, tra quanto morirò?”. Immediatamente è scattata la segnalazione che ha permesso ai carabinieri di geolocalizzare la chiamata, fatta nei pressi dell’incrocio per Mugnano della SP 46, nel comune di Monteroni d’Arbia.

Intervenuti sul posto, i Carabinieri di Siena hanno rintracciato il giovane, che era ancora cosciente, hanno chiamato l’ambulanza ed è stato condotto sll’ospedale Le Scotte per una lavanda gastrica.

I carabinieri hanno ascoltato le confidenze del giovane che ha raccontato di aver ingerito tutte quelle pillole perché reduce da una brutta delusione amorosa.

Parole di Kati Irrente

Giornalista per vocazione, scrivo per il web dal 2008. Mi occupo di cronaca italiana ed estera, politica e costume. Naturopata appassionata del vivere green e della buona cucina, divido il tempo libero tra musica, cinema e fumetti d'autore.

Da non perdere