Donald Trump sull'Europa: "Stiamo facendo meglio. Le cure stanno funzionando"

Donald Trump ha parlato su Twitter della situazione europea. Instagram, in vista delle elezioni del 3 novembre, elimina la funzione "recenti" per provare a contrastare il diffondersi delle fake news

Donald Trump sull’Europa: “Stiamo facendo meglio. Le cure stanno funzionando”

Getty Images | Octavio Jones

Il presidente americano Donald Trump, nonostante oggi in America siano stati registrati circa 91mila casi di Covid-19, il dato più alto di sempre, ha scritto su Twitter: “Più test uguale più casi. Abbiamo i migliori test. I decessi scendono. Gli ospedali hanno una capacità maggiore! Stiamo facendo molto meglio dell’Europa. Le cure stanno funzionando”.

E ha aggiunto: “Ora anche il New York Times ammette che i pazienti malati di Covid migliorano più rapidamente e in percentuali più alte”.

L’America continua ad essere però il primo paese per numero di contagi. Secondo la John Hopkins University, che fornisce un database aggiornato sull’andamento della pandemia da Coronavirus, sono 8.944.934 le infezioni confermate negli Usa dall’inizio dell’emergenza. I morti, invece, sono oltre 228mila.

Donald Trump ha parlato dei lockdown in Francia e Germania

Già ieri, giovedì 29 ottobre, l’attuale presidente americano, durante il comizio elettorale di Tampa, in Florida, ha commentato i lockdown in Europa, e ha esplicitamente citato il caso francese e quello tedesco. “Francia e Germania non stanno andando bene. Noi vogliamo il loro bene ma stanno chiudendo. Noi invece non chiuderemo” ha detto Donald Trump.

Instagram ha disabilitato la funzione “recenti” in vista del 3 novembre

Le elezioni americane si fanno sempre più vicine e, mentre Trump parla dell’Europa su Twitter, Instagram ha deciso di disabilitare la funzione recenti” negli Stati Uniti per fermare la diffusione delle fake news proprio in vista del 3 novembre.

Mentre ci avviciniamo alle elezioni negli Stati Uniti apportiamo dei cambiamenti all’app di modo che sia più difficile per le persone imbattersi in post di disinformazione su Instagram” si legge in un post su Twitter pubblicato ieri dal social network.

Lo stiamo facendo per ridurre la diffusione in tempo reale di contenuti potenzialmente dannosi che potrebbero apparire durante questi giorni”.

All’inizio di ottobre, anche Twitter ha annunciato diverse soluzioni temporanee per rallentare l’amplificarsi dei post contenenti fake news durante il periodo elettorale. Dal 20 ottobre fino al 3 novembre, ad esempio, gli utenti di tutto il mondo che premeranno il pulsante “retweet” saranno indirizzati verso il pulsate “quote tweet”. In questo modo, saranno incoraggiati ad aggiungere un proprio commento al tweet che intendono repostare.

Parole di Alanews

Da non perdere