Dalla Alabama all’Ucraina per combattere contro i russi: dispersi

Due americani dell’Alabama, che combattono a fianco delle forze ucraine a nord di Kharkiv, sono scomparsi da quasi una settimana e si teme che possano essere stati catturati dalle forze russe.

Alexander John-Robert Drueke e Andy Tai Ngoc Huyn
Alexander John-Robert Drueke e Andy Tai Ngoc Huyn – NanoPress.it

Gli uomini sono Alexander John-Robert Drueke, 39 anni, di Tuscaloosa, Alabama, e Andy Tai Ngoc Huynh, 27 anni, di Hartselle, Alabama. Un uomo che desiderava rimanere senza nome per motivi di sicurezza, che funge da sergente della squadra, ha fornito alla CNN le foto dei passaporti di entrambi gli uomini e dei loro timbri di ingresso in Ucraina.

Due combattenti dall’Alabama sono andati con l’esercito ucraino

L’uomo ha detto che la loro unità stava combattendo sotto il comando della 92a brigata meccanizzata ucraina il 9 giugno, vicino alla città di Izbytske. Ha detto che Drueke e Huynh sono scomparsi durante la battaglia, e che le successive missioni di ricerca non sono riuscite a trovare resti.

Un post del giorno successivo su un canale di propaganda russo su Telegram affermava che due americani erano stati catturati vicino a Kharkiv. Bunny Drueke, la madre di Alex, ha detto alla CNN che “si presume che siano prigionieri di guerra, ma ciò non è stato confermato”. Ha detto che l’ambasciata degli Stati Uniti in Ucraina non è stata in grado di verificare se suo figlio è stato catturato.

“Non hanno potuto verificare che sia con i russi. Tutto ciò che possono verificare è che a questo punto è scomparso”, ha detto. “Rimangono in stretto contatto con me e ho piena fiducia che stiano lavorando alla situazione”. Joy Black, la fidanzata di Huynh, 21 anni, ha detto alla CNN: “Non vogliamo fare supposizioni su cosa potrebbe essere successo in questo momento. Ovviamente, stanno guardando diversi scenari. E uno di questi è che potrebbero essere stati catturati. Ma al momento non abbiamo una conferma assoluta di ciò”.

Sia Bunny Drueke che Joy Black hanno detto alla CNN che la loro ultima comunicazione con i loro cari è stata l’8 giugno, quando gli uomini hanno detto loro che sarebbero rimasti offline per alcuni giorni, per una missione. “In realtà è stata una conversazione abbastanza normale: gli ho detto che stavo andando a mangiare con i miei amici nel nostro ristorante preferito”, ha detto Black. “E lui ha detto: ‘Ti amo moltissimo.’ E poi ha detto: ‘Non sarò disponibile per due o tre giorni.’

‘Ci siamo fidanzati a marzo, non molto tempo prima che partisse per l’Ucraina, ha dettoJoy Black . “Non sapevamo se volevamo sposarci o fidanzarci prima che se ne andasse. E abbiamo deciso di fidanzarci, e aspettere di andare all’altare appena sarebbe tornato.

La Casa Bianca si sta muovendo per rintracciare i due uomini

Ora, ha detto la fidanzata: “Anche se spero non sia successo nulla di grave, sono ancora molto orgogliosa per la scelta che che compiuto Andy”. La Black ha detto che di avere “alti e bassi”. “Sto cercando di rimanere calma e coraggiosa, perché lasciarmi andare non aiuterà minimamente Alex. Quindi sto solo cercando di mantenere la calma”.

Joe Biden
Il Presidente Joe Biden – Nanopress.it

Per quanto riguarda i canali ufficiali degli Stati Uniti, mercoledì un portavoce del Dipartimento di Stato ha affermato di “essere a conoscenza di rapporti non confermati di due cittadini statunitensi catturati in Ucraina”. “Stiamo monitorando da vicino la situazione e siamo in contatto con le autorità ucraine”, ha affermato il portavoce.

“A causa di considerazioni sulla privacy, non abbiamo ulteriori commenti da fare. La Casa Bianca ha detto che non può confermare i rapporti sui due, e questo lo ha dichiarato ieri alla Galileus Web il coordinatore del Consiglio di sicurezza nazionale per le comunicazioni strategiche John Kirby, aggiungendo che “se è vero, faremo tutto il possibile per riportarli a casa sani e salvi”.

Incalzato da Kaitlan Collins della CNN durante il briefing alla Casa Bianca di mercoledì, Kirby ha affermato che l’amministrazione “farà del suo meglio per monitorare questa situazione e vedere cosa possiamo fare al riguardo“, aggiungendo, “che questo è un momento importante per ricordare di scoraggiare gli americani dall’andare in Ucraina e combattere in zone di guerra”.

È una zona di guerra. È un combattimento”, ha detto Kirby. “E se ti senti di voler sostenere l’Ucraina, ci sono molti altri modi per farlo, che sono più sicuri e altrettanto efficaci. Semplicemente, l’Ucraina non è il posto dove viaggiare per gli americani”. Kirby non è stato in grado di dire se il presidente degli Stati Uniti Joe Biden è stato informato sui rapporti.