Covid, le restrizioni della pandemia hanno inciso negativamente sulle relazioni di coppia

Molte relazioni di coppia hanno subito un contraccolpo negativo a causa delle restrizioni imposte dall’emergenza Covid.

Coppia che indossa le mascherine
Coppia che indossa le mascherine – Nanopress.it

Il Covid ha arrecato diversi problemi agli italiani, non solo per quel che concerne la salute e una reinventata gestione della vita quotidiana, ma anche all’interno delle relazioni di coppia. Le restrizioni imposte dalla pandemia, infatti, hanno inciso negativamente sulle relazioni, secondo una nuova ricerca condotta dal Dipartimento di Psicologia dell’Università di Torino e pubblicata sulla rivista scientifica internazionale Journal of Affective Disorders. 

Covid, le restrizioni hanno inciso negativamente sulle relazioni affettive

Il Covid ha inciso negativamente sulle relazioni romantiche, secondo quanto afferma la ricerca condotta da Dipartimento di Psicologia dell’Università di Torino e pubblicata sulla rivista scientifica internazionale Journal of Affective Disorders.

Le restrizioni imposte a causa dell’emergenza sanitaria globale hanno avuto un impatto significativo sugli affetti, nonché sulla salute mentale, visto che, col divieto degli spostamenti, molte coppie sono scoppiate o semplicemente hanno vissuto male i mesi di distanza, con conseguente deterioramento dei rapporti.

Il 32% degli partecipanti alla ricerca ha affermato che le restrizioni hanno inciso in maniera pesante e negativa sulla coppia: solo il 18,5% ha affermato che la pandemia non ha provocato squilibri nelle proprie relazioni affettive.

Donna con mascherina
Donna con mascherina – Nanopress.it

I risultati della ricerca

Sono i più giovani ad aver maggiormente accusato l’impatto negativo della pandemia di Covid sulle proprie relazioni affettivi: tra questi, molti senza figli, senza un’occupazione stabile e con relazioni di minore durata. Questo gruppo ha mostrato di avere livelli più elevati di ansia, sindrome da stress post-traumatico e depressione.

In totale, sono stati coinvolti nella ricerca 410 partecipanti con una relazione stabile: il periodo di riferimento va dal 4 dicembre 2020 al 10 gennaio 2021. Dalla ricerca, dunque, emerge che la salute mentale del singolo è molto influenzata dall’andamento della relazione romantica che vive e come le sue condizioni psicologiche si riversino, di conseguenza, sul rapporto.

Come viene sottolineato nelle conclusioni della ricerca, “L’intreccio tra questi aspetti assume una valenza particolare a fronte di eventi traumatici di straordinaria portata come quella del Covid-19“.

Viene sottolineato, però, che – a incidere negativamente sul rapporto – non è solo ed esclusivamente la pandemia e le sue relative restrizioni: “I risultati dello studio s’inseriscono infatti all’interno di un filone di ricerca che garantisce una visione più complessa e multi-fattoriale del benessere di coppia e che prende in considerazione fattori individuali e ambientali preesistenti“, pertanto si fornisce un quadro più ampio della situazione, in cui si inserisce anche l’impatto della pandemia.