“Coopera 2022”, a Roma per la ‘Pace, Persone, Prosperità, Pianeta e Partnership’

Si terrà a Roma, il 23 e 24 giugno “Coopera 2022”, un’occasione per mettere al centro del dialogo le comunità locali e i diritti ad esse connessi.

Coopera 2022
Coopera 2022 – Nanopress.it

Coopera 2022 volge alla sua seconda edizione. Parliamo della Conferenza Nazionale della Cooperazione allo Sviluppo, che si svolgerà il 23 e il 24 giugno presso l’Auditorium della Conciliazione di Roma.

All’evento parteciperanno diversi esponenti di governo, come il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, nonché il ministro degli affari esteri e della cooperazione internazionale, Luigi di Maio.

Saranno trattati diversi temi, molto importanti per la società, come la gestione delle emergenze (sanitarie e alimentarie, legate anche ai conflitti), nonché panel dedicati alla religione ma anche alla cooperazione e all’impegno civile.

Coopera 2022: appuntamento il 23 e 24 giugno all’Auditorium della Conciliazione

Arriva alla seconda edizione Coopera 2022, che si svolgerà il 23 e 24 giugno all’Auditorium della Conciliazione, nella Capitale. Si tratta di un’occasione in cui si potrà avviare un dialogo tra tutti i protagonisti della cooperazione del nostro paese, trattando temi che ruotano attorno alle cosiddette cinque P, ossia Pace, Persone, Prosperità, Pianeta e Partnership.

Un luogo di incontro per confrontarsi con chi rappresenta migliaia di italiani che, ogni anno, si impegnano nelle emergenze, ma anche in progetti ecosostenibili, promuovendo – nel contempo, anche le comunità locali, i diritti delle donne e il sostegno ai paesi in maggiore difficoltà, come attualmente lo è l’Ucraina, dilaniata dal conflitto in atto con la Russia.

Sergio Mattarella
Il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella – Nanopress.it

Il programma dell’evento

Coinvolte in questo progetto sono le organizzazioni della società civile, le reti rappresentative, le Ong ed è coinvolto anche il Consiglio Nazionale per la Cooperazione allo Sviluppo. Interverrà anche il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, che aprirà i panel tematici, che tratteranno temi importanti, come la pace, la sicurezza e l’emergenza, ma anche disabilità, finanza d’impatto e il ruolo delle religioni all’interno della società.

Prenderanno parola anche il Ministro Luigi Di Maio e la Vice Ministra con delega alla Cooperazione Internazionale, Marina Sereni, nonché il Cardinale Segretario di Stato, Pietro Parolin, la Ministra dell’Interno, Luciana Lamorgese, Jutta Urpilaine, Commissaria Europea per le Partnership Internazionali, Catherine Russel, direttrice esecutiva dell’UNICEF, il Ministro della Transizione Ecologica, Roberto Cingolani e Daniele Franco, Ministro dell’Economia e delle Finanze.

In questo modo, si avrà un quadro completo delle emergenze che si dovranno affrontare in futuro, cercando di trovare soluzioni pacifiche e sostenibili per promuovere il sostegno ad altri paesi e il supporto tra popoli diversi, evitando scontri di carattere bellico che indeboliscono i paesi sul piano economico.