Controlla nei cassetti se hai questa vecchia lira: vale 50 mila euro! Preparati a diventare ricco

È arrivato il momento di guardare ovunque! Chiedere a genitori, zii e nonni se da qualche parte tengono ancora monete rare come questa lira

Lire di valore
Lire – Nanopress.it

Prima però dobbiamo tornare indietro di alcuni anni… precisamente il 1472 quando per la prima volta la lira fu coniata in Italia dalla Repubblica di Venezia. Solo successivamente però, sotto il Regno d’Italia napoleonico divenne la valuta ufficiale secondo un sistema decimale bimetallico, dove circolarono due monete “tipo”: una d’oro e una d’argento.

Ovviamente come sappiamo bene tutti quanti, la lira perse il suo valore e venne spodestata definitivamente nel primo gennaio del 2002, dall’entrata in vigore delle monete e banconote in euro.

Controlla se hai anche tu questa vecchia lira!

Infatti proprio per questo al giorno d’oggi, diverse monete rare come alcuni pezzi delle vecchie lire, possono valere una fortuna!

monete
Monete – NanoPress.it

Per tutti gli appassionati di numismatica (disciplina che studia la moneta in tutti i suoi aspetti e non solo, anche i vari rapporti con la cultura, l’arte e l’economia) in particolare questa moneta potrebbe arrivare ad un costo addirittura di 50.000 euro.

Questo succede perché molte volte una delle caratteristiche che fa salire esageratamente il prezzo è la scritta “prova” su una delle due facce della moneta. Infatti quando la Zecca dello Stato conia le monete, alcuni pezzi sono creati esattamente per lo scopo di essere “prove” ma può capitare che vengano messe per sbaglio in circolazione e fin da subito quindi acquisiscano un valore veramente incredibile.

5 lire uva
5 lire uva – NanoPress.it

Nello specifico parliamo di una Lira del 1946 che come abbiamo detto prima, oggi potrebbe raggiungere cifre altissime, almeno 50 mila euro poiché alcuni esperti dichiarano che se si dovessero trovare sempre meno pezzi in giro, il costo aumenterebbe vorticosamente.

Le 5 Lire UVA

Stiamo parlando delle 5 Lire UVA, diffuse proprio intorno agli anni Quaranta, dove su un lato possiamo notare distintamente la parola “prova”. Proprio per questo, per i più grandi collezionisti, si tratta di un pezzo di grande valore.

Quindi cosa stai aspettando? Corri a rovistare tra cassetti, armadi, credenze o magari a chiedere a qualcuno di tua conoscenza se posseggono ancora monete di questo tipo.