Condizionatore, l’errore da NON fare: se te ne dimentichi ritrovi 150 euro in più in bolletta

Uno degli elettrodomestici che consuma di più è il condizionatore. Ecco l’errore da non fare: se te ne dimentichi ritrovi 150 euro in più in bolletta.

Bollette aria condizionata
Condizionatore – Nanopress.it

Vista la crisi energetica degli ultimi mesi ed il continuo rincaro delle bollette luce e gas è necessario trovare un giusto escamotage per utilizzare il condizionatore in modo adeguato e per risparmiare. Come fare per ridurre i consumi energetici e per risparmiare denaro?

Oltre a valutare le caratteristiche funzionali del condizionatore, è importante iniziare a valutare il posizionamento dell’elettrodomestico. In base ai metri quadrati delle stanze è possibile optare per un condizionatore che possa rinfrescare in modo efficace tutto l’ambiente. L’efficienza del dispositivo dipende anche dalla manutenzione dello stesso.

Condizionatore: le tipologie da scegliere

È possibile scegliere tra diverse tipologie di condizionatore: i portatili sono la soluzione perfetta se si vuole raffreddare una o poche stanze. Il meccanismo di conversione dell’aria calda in aria fresca presenta un consumo energetico molto elevato e molto rumoroso.

condizionatore
risparmiare con il condizionatore in bolletta – Nanopress.it

Il condizionatore fisso viene installato a parete da un buon installatore e tecnico di settore e consente di raffreddare più ambiente, consentendo di ridurre i consumi di energia e le emissioni di anidride carbonica nell’aria. Questa tipologia di condizionatore necessita di interventi di manutenzione annuale.

Condizionatore: i consumi e la temperatura

Uno degli aspetti da considerare riguarda i consumi del condizionatore: è importante capire come ridurli. È importante impostare una temperatura che si aggira intorno ai 25 gradi e non abbassarla ad oltre 7 gradi sotto la temperatura esterna.

Un consiglio molto utile è quello di impostare il timer: il consumo medio del condizionatore è di circa 500 chilowattora per 500 ore d’utilizzo. Per questo è importante accenderlo solo quando è necessario e quando se ne sente l’esigenza.

In alternativa, è possibile utilizzare un ventilatore da soffitto, che consente di ottenere refrigerio in modo più veloce.

condizionatore
risparmiare con il condizionatore in bolletta – Nanopress.it

Inoltre, è bene raffreddare solo le stanze in cui ci si trova effettivamente ed evitare gli inutili sprechi e consumi. Per allontanare il calore è possibile ricorrere all’utilizzo di persiane e tende che riducono l’aumento di calore ed evitano alla luce solare di entrare direttamente all’interno della stanza.

I dispositivi di ultima generazione mettono a disposizione alcune tecnologie innovative, che consentono di rendere il funzionamento più efficiente. L’inverter consente di adattare la velocità del propulsore del condizionatore al fabbisogno dell’ambiente.

Condizionatore: evita di commettere questo errore

Pertanto, come avrai avuto modo di capire evita di lasciare sempre acceso il condizionatore in casa e cerca di accenderlo solo quando hai necessità e senti il reale bisogno. Metti in pratica tutti gli escamotage necessari per risparmiare sulla bolletta dell’energia elettrica.