Cappa della cucina sporchissima, il rimedio della nonna per pulirla da cima a fondo: come nuova

Una cappa della cucina sporchissima non funziona e produce batteri. C’è un rimedio della nonna antico per farla risplendere dentro e fuori.

Pulire cappa cucina
Pulire cappa cucina – NanoPress.it

Gli elettrodomestici che ci sono in casa sono indispensabili, per questo motivo devono essere preservati e puliti in maniera corretta. La cappa della cucina è uno di questi e perché funzioni deve essere smontata e completamente pulita. In caso contrario, sarà solo un ricettacolo di batteri e il filtro interno non potrà più fare il suo lavoro.

C’è un rimedio della nonna da usare che aiuta a pulire una cappa della cucina sporchissima in maniera veloce ed efficace.

Cappa della cucina, come è composta?

La cappa della cucina è un elemento indispensabile nelle case di chi ama cucinare, avere tanta gente e mantenere l’ambiente profumato e pulito. Nata come elettrodomestico per le cucine dei ristoranti, oggi le cucine per la casa ne hanno sempre una in dotazione.

Le moderne tecnologie hanno sviluppato una interessante innovazione dei sistemi di aspirazione delle cappe. Il compito di ogni utilizzatore è controllarla e pulirla al fine che possa svolgere il suo lavoro senza alcun intoppo.

È bene ricordare che le cappe sono fabbricate utilizzando materiali differenti, anche se nella maggior parte dei casi il rivestimento è in acciaio. Prima di iniziare la pulizia della cappe è importante aver staccato la spina e la corrente, così da poter operare in totale sicurezza.

Modelli di cappa cucina
Modelli di cappa cucina-NanoPress.it

Non solo, leggere sempre le istruzioni che sono state rilasciate dal produttore e ricordarsi di asciugare perfettamente ogni componente per evitare guasti o incidenti di varia natura.

I rimedio della nonna per pulire la cappa della cucina sporchissima

Fatte le dovute raccomandazioni, il rimedio della nonna per pulire la cappa della cucina sporchissima è usata anche dai ristoratori per questo motivo si può replicare anche a livello casalingo.

La pulizia esterna del componente si può fare una volta alla settimana, così da eliminare polvere ed incrostazioni. Onde evitare che si accumulino, dopo pranzo e dopo cena si dovrebbe detergere delicatamente. Tra i rimedi casalinghi consigliati dalle nonne, la soluzione con acqua e aceto è sicuramente quella vincente: basterà versare il contenuto di questa miscela in un contenitore spray e vaporizzare.

Si ricorda che l’aceto ha proprietà sgrassanti, contrasta il calcare ed elimina gli odori. Dopo aver vaporizzato la sostanza, attendere qualche secondo e poi passare un panno umido risciacquando completamente.

Un altro rimedio è composto da acqua e bicarbonato di sodio, per disinfettare e lucidare la cappa in acciaio. Stesso procedimento di cui sopra per avere un risultato finale perfetto.

Bicarbonato di sodio per la cappa
Bicarbonato di sodio per la cappa-NanoPress.it

Tra i rimedi naturali di natura sgrassante non poteva mancare il classico Sapone di Marsiglia, profumato e potente, da usare nella sua versione liquida con poche gocce da unire all’acqua. Applicare, pulire e risciacquare con panno per poi asciugare accuratamente.

E per la pulizia interna come fare? I filtri andrebbero controllati una volta al mese o comunque a seconda di quanto e come si cucina. Come accennato seguire bene le istruzioni del produttore per lo smontaggio e il rimontaggio dei filtri e coperchi.

Nella maggior parte dei casi, i filtri si possono lavare in lavastoviglie ma è anche possibile farlo a mano. Basterà bollire dell’acqua, mentre i filtri sono dentro il lavello cosparsi di bicarbonato di sodio: una volta che l’acqua è calda basterà versarla nel lavello e lasciare i filtri a bagno per un’ora. Subito dopo basterà eliminare lo sporco con uno spazzolino e poi farli asciugare all’aria.