Brescia, colpi di pistola in strada: ferito un bambino di 3 anni | È in gravissime condizioni

Il dramma si è registrato la sera di Ferragosto a Corte Franca, provincia di Brescia. Il piccolo stava giocando vicino alla finestra di casa, quando è stato raggiunto da un proiettile.

pistola
Pistola e proiettili – Nanopress.it

A esplodere il colpo di pistola sarebbe stata una guardia giurata, vicina di casa. L’uomo è stato condotto in caserma per essere ascoltato.

Bimbo di 3 anni ferito da un colpo di pistola a Brescia

Dramma nella serata di Ferragosto a Corte Franca, provincia di Brescia. Un bambino di appena 3 anni è rimasto ferito da un colpo di pistola.

Il piccolo era vicino alla finestra di casa, quando il proiettile lo ha colpito. A ferirlo sarebbe stato un vicino di casa, una guardia giurata, che si trovava in strada quando ha esploso il colpo di pistola con l’arma regolarmente detenuta.

L’uomo è stato fermato e portato in Caserma per essere interrogato.

Sulla vicenda sono in corso le indagini dei carabinieri. Secondo una prima ricostruzione dei fatti, la guardia giurata avrebbe esploso più di un colpo, in aria, mentre si trovava in strada.

Uno dei proiettili avrebbe poi colpito il bambino che era in prossimità della finestra della sua abitazione.

Il piccolo è stato trasferito all’ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo. Le sue condizioni sono giudicate molto gravi e la prognosi è ancora riservata.

“Ho sentito il padre che urlava ‘lo hai ammazzato’ e ho visto la mamma correre in strada con il bambino tra le braccia”

ha riferito un vicino di casa della famiglia del bambino ferito.

Cartelli stradali usati come bersaglio

Stando a una prima ricostruzione, la guardia giurata, di 43 anni, era insieme ad altre due persone, un nipote e un amico, e pare che stessero sparando a dei cartelli stradali, quando è avvenuta la tragedia.

cartelli stradali
Cartelli stradali – Nanopress.it

I colpi esplosi sarebbero stati molteplici, come dimostrano i cartelli stradali di via Gallo, che sono stati posti sotto sequestro.

E’ possibile che venga disposta una perizia balistica per calcolare la traiettoria del proiettile.

Questa mattina i militari dell’Arma hanno effettuato un altro sopralluogo per approfondire la dinamica di quanto accaduto nella serata di Ferragosto.

Il bambino è stato sottoposto a un delicato intervento chirurgico, ma la prognosi resta ancora riservata.

Le prossime ore saranno decisive per capire l’evolversi del quadro clinico.

Il pubblico ministero di turno non ha ancora disposto nessun provvedimento nei confronti della guardia giurata, che al momento del drammatico incidente era fuori servizio.