Bonus 550 Euro per lavoratori part-time: come funziona e come ottenerlo

C’è tempo fino al 30 novembre per inoltrare la domanda per ottenere un contributo a coloro che hanno un contratto di lavoro a tempo parziale.

bonus 550 euro
Bonus 550 Euro – Nanopress.it

Si tratta di una richiesta che deve essere fatta attraverso il sito dell’Inps oppure tramite una telefonata al call center. C’è chi potrà anche optare per richiedere aiuto al patronato così da rispettare correttamente la richiesta in questione.

Il bonus 550 Euro, in cosa consiste

Tra non molto tempo i lavoratori part time potranno mettere le mani sul bonus € 550, un’indennità del valore appunto di €550 indirizzato ai dipendenti di aziende private che nel 2021 avevano un contratto di lavoro a tempo parziale ciclico verticale.

Il bonus €550 è un contributo indirizzato ai lavoratori che nel 2021 stavano lavorando con un contratto part time, ossia un tipo di patto in cui il lavoratore viene richiesto soltanto in precisi giorni o settimane nel corso dell’anno.

Per rientrare in tale categoria il lavoratore deve lavorare almeno per 7 settimane all’anno senza andare oltre le 20 settimane di lavoro. Inoltre è bene sapere che il lavoratore non deve avere altri tipi di impegni di lavoro né tantomeno deve percepire assegni di trattamento pensionistico oppure la Naspi.

Il bonus €550 è stato finanziato con ben 30 milioni di euro e potrà essere utilizzato da 55.000 percettori.

In che modo effettuare la domanda

La domanda per ottenere il bonus di €550 dovrà essere inviata all’INPS.

Proprio come ha comunicato il messaggio numero 3097 condiviso il 5 agosto del 2022, sono diversi i modi in cui potrà essere presentata la domanda.

Edificio dell'Inps
Edificio dell’Inps- Nanopress.it

I dipendenti potranno scegliere di seguire la via telematica, contattare il servizio di call center oppure mettere tutta la pratica in mano ad un patronato.

Modalità di accesso

Per effettuare la domanda tramite il sito dell’Inps sarà possibile procedere in tre modi diversi. Infatti sarà necessario effettuare l’autenticazione attraverso Speed o Cie oppure Cns. Qualsiasi sia la modalità scelta, è bene sapere che questo non andrà ad intaccare la domanda del bonus.

L’unica cosa importante da sapere è che l’accesso al sito dell’Inps non può più essere fatto attraverso il PIN.

Per inoltrare la domanda è necessario seguire la procedura che già è presente online. Basta selezionare la voce “Indennità una tantum per i lavoratori a tempo parziale ciclico verticale” e seguire il percorso che stiamo per indicare.

Bisognerà accedere al sito dell’Inps, cliccare su home page, prestazioni e servizi, servizi e infine su “punto di accesso alle prestazioni non pensionistiche“.

Attraverso la circolare 115 introdotta il 13 ottobre del 2022, si è venuti a conoscenza del fatto che la domanda dovrà essere presentata entro e non oltre la data del 30 novembre del 2022.

Si tratta di un bonus cumulabile?

E questa è una domanda che in molti si pongono. Ed è proprio per questo motivo che ci teniamo ad affermare che il bonus €550 può essere affiancato ad assegno ordinario di invalidità.

Sarà compito dell’INPS tenere sotto controllo tale spesa così da comunicare al ministero del lavoro e dell’economia tutti i risultati ottenuti.

Nel momento in cui ci si trovi di fronte ad alcuni scostamenti, la misura sarà bloccata immediatamente.

Un consiglio è quello di accelerare i tempi così che si possa essere certi di rientrare nella fascia di coloro che potranno beneficiare di tale bonus.

Bonus €550, un’indennità che può essere ottenuta una sola volta

È molto importante sottolineare che si tratta di un bonus una tantum, ossia di un’indennità che verrà erogata soltanto una volta da parte dell’INPS.

Lavoratore part time
Lavoratore part time- Nanopress.it

Inoltre un’altra informazione necessaria da sapere è che tale aiuto non farà reddito in nessun modo e quindi non provocherà una modifica finale dell’Isee.