Bologna, lasciano la figlia di 3 anni in auto e vanno a fare un pic-nic: genitori denunciati

I genitori della bambina sono stati denunciati per abbandono di minore. La piccola è stata salvata grazie al celere intervento dei carabinieri. 

ambulanza
Ambulanza – Nanopress.it

Sono stati alcuni passanti ad allertare le forze dell’ordine, quando hanno sentito il pianto della bimba provenire dall’auto.

In pochi istanti, i militari l’hanno liberato dalla vettura, diventata ormai una trappola infuocata. La piccola è stata immediatamente rifocillata.

Lasciano la figlia in auto sotto il sole per fare un pic-nic

Le temperature roventi che in questi giorni stanno attanagliando il Paese rischiavano di provocare un altro dramma.

Nei giorni scorsi, infatti, una bambina di appena 3 anni è stata lasciata in auto sotto al sole rovente, mentre i suoi genitori erano impegnati a fare un pic-nic.

La vicenda risale alla scorsa domenica, 26 giugno, quando una copia di genitori ha lasciato la figlia in auto, mentre facevano un pic-nic a Villa Ghigi, sui Colli Bolognesi.

A lanciare l’allarme sono stati alcuni passanti, che hanno sentito la piccola piangere disperata. Non vedendo nessun adulto nei paraggi, hanno quindi allertato le forze dell’ordine.

Immediatamente i carabinieri sono giunti nella villa e hanno liberato la bambina da quell’abitacolo, diventato ormai una trappola rovente.

Dopo qualche minuto, i militari hanno rintracciato la madre e poi il padre della piccola, che stavano facendo un pic-nic a una 50ina di metri dal luogo in cui avevano parcheggiato l’auto.

I due si sono giustificati dicendo di aver controllato la figlia ogni mezz’ora e di non averla portata con sé per non svegliarla.

I genitori sono stati denunciati dalle autorità per abbandono di minore.

Bimba di 6 mesi bloccata in auto: carabiniere fuori servizio la salva

Un altro episodio simile, fortunatamente anche in questo caso senza gravi conseguenze, si è registrato due giorni fa a Giussano, in provincia di Monza e Brianza.

Una mamma ha per sbaglio lasciato le chiavi dell’auto sul cruscotto. Dopo aver sistemato la figlia di 6 mesi sul seggiolino posteriore, la donna è rimasta chiusa fuori a causa dell’inserimento automatico della chiusura.

Carabinieri
Carabinieri – Nanopress.it

La piccola ha iniziato subito a piangere per il caldo asfissiante. Così, un carabiniere fuori servizio, che si trovava di passaggio in zona, ha sfondato il vetro dell’auto con un sasso.

La bimba è stata messa in salvo ed è tornata tra le braccia della madre. Fortunatamente non si è reso necessario il ricovero in ospedale per la piccola.

Il militare è rimasto ferito con alcune schegge del vetro infranto ed è stato medicato nel vicino nosocomio.