Bollettino Covid 2 aprile: 21.932 nuovi casi e 481 decessi

Calano i nuovi casi e i ricoverati nei reparti ordinari. Superate le 110 mila vittime da inizio pandemia

Provetta vaccino

Foto Getty Images | Al Bello

Secondo il bollettino del Ministero della Salute relativo alla giornata di oggi venerdì 2 aprile nelle ultime 24 ore i nuovi casi di Coronavirus sono stati 21.932 (ieri erano stati 23.649). I decessi registrati oggi sono stati 481 (ieri 501).

I tamponi effettuati sono stati 331.154 con il tasso di positività che si attesta al 6,6% (come ieri). La diminuzione dei nuovi casi nelle ultime 24 ore va di pari passo con un minor numero di tamponi eseguiti (ieri 356.085).

Sale a 3.629.000 il numero totale di persone che sono risultate positive al Covid da inizio pandemia, mentre i morti salgono a 110.328. I guariti o dimessi totali sono ad oggi 2.953.377: +19.620 rispetto a ieri.
In Italia a oggi i positivi attualmente sono 565.295, +1.816 rispetto a ieri: l’aumento è conseguente al fatto che il numero di guariti + vittime non supera quello dei nuovi casi registrati oggi.

Cala il numero pazienti ricoverati per il terzo giorno di fila nei reparti ordinari: attualmente sono 28.704, -245 rispetto a ieri. Salgono invece i casi gravi: i ricoverati in terapia intensiva sono a oggi 3.704, +23 posti letto occupati rispetto a ieri. I nuovi ingressi in rianimazione sono stati 232 nelle ultime 24 ore.

A oggi, sono più di 10.5 milioni gli italiani ai quali è stato somministrato il vaccino e 3.3 ha già ricevuto la seconda dose.

Bollettino 2/04: Lombardia al primo posto per nuovi casi e decessi

Al primo posto per contagi c’è di nuovo la Lombardia con +3.941 nuovi casi. La Regione è al primo posto anche per decessi: 97 nelle ultime 24 ore.

Per quanto riguarda i nuovi positivi, seguono la Lombardia la Campania (+2.057), la Puglia (+2.044), il Piemonte (+1.942), il Lazio (+1.918) e l’Emilia-Romagna (+1.830).

Per quanto riguarda i decessi, seguono la Lombardia il Piemonte (63), la Campania (57), l’Emilia-Romagna (56) e il Lazio (43). Il Molise registra 0 decessi.

I provvedimenti dopo Pasqua

Subito dopo il week end di Pasqua, entreranno in vigore le nuove norme restrittive. Il decreto Covid approvato dal Consiglio dei Ministri stringe ancora su chiusure e limitazioni nella speranza che in concomitanza con un’accelerazione della campagna vaccinale, i numeri possano scendere sensibilmente quanto prima.

Fino a maggio, non ci saranno né zone bianche né gialle, continuerà a esserci il coprifuoco, palestre, cinema e teatri rimarranno chiusi.

Parole di Carlotta Tosoni

"Una cosa bella è una gioia per sempre" diceva John Keats. Provo ad applicare questi versi nella pratica cercando e studiando tutto ciò che è esteticamente e intellettualmente interessante. Infatti arte, bellezza e comunicazione sono sempre stati la mia guida nello studio, nel lavoro e nella vita: ricercare contenuti validi da esprimere in maniera piacevole e da comunicare efficacemente. Solo così si può provare a cambiare le cose. La mia formazione è stata economica e artistica, la scrittura il mio mezzo preferito per raccontare il mondo, le mie passioni la storia dell’arte, il beauty, lo sport. Dal 2020, collaboro con Alanews nella produzione di contenuti per il network Deva Connection.

Da non perdere