Bollettino Covid-19, 4 febbraio: 13.659 nuovi casi e 421 decessi

In Italia superata la soglia delle 90mila vittime. Il tasso di positività risale al 5,05% (ieri era al 4,7%)

bollettino coronavirus

Getty Images | John Moore

In aumento, rispetto alla giornata di ieri, i nuovi casi di contagio da Covid-19. Infatti, secondo il bollettino di oggi, giovedì 4 febbraio 2021, del Ministero della Salute, i nuovi contagi sono 13.659 nuovi casi, mentre ieri sono stati 13.189. In calo le vittime.Nelle ultime 24 ore i decessi sono stati 421, mentre ieri erano 477.

Superata la soglia delle 90mila vittime

I tamponi effettuati sono 270.142, quasi 9mila in più rispetto alla giornata di ieri. Il tasso di positività, oggi, è al 5,05%. Dallo scorso 15 gennaio vengono contati sia i tamponi molecolari che quelli antigenici.

I soggetti positivi a Covid-19 dei quali si ha certezza sono 430.277. Il numero dei positivi a Sars-CoV-2, conteggiando anche morti e guariti, arriva a  2.076.928 dall’inizio della pandemia ad oggi.

Le vittime, dall’inizio della pandemia da Covid-19 ad oggi, sono 90.241. In Italia, quindi, è stata superata la soglia dei 90mila decessi.

I pazienti ricoverati con sintomi da Sars-CoV-2 sono 19.743. Il pazienti ricoverati terapia intensiva sono 2.151, +6 rispetto alla giornata di ieri.  

La Lombardia è la Regione più colpita da Covid-19

La Lombardia è, oggi, la Regione più colpita da Covid-19, con 1.746 nuovi casi. A seguire, sopra quota mille nuovi casi di contagio: Campania (+1.544), Emilia Romagna (+1.192), Lazio (+1.174).

Sotto la soglia dei 100 nuovi casi di Covid-19 troviamo invece: Molise (+80), Basilicata (+68) e Valle d’Aosta (+11)

Sono oltre 800mila le persone che in Italia hanno ricevuto entrambe le dosi di vaccino anti Covid-19

Secondo il report, disponibile sul sito del Governo e aggiornato alle 08:04 di oggi, sono 2.223.982 le somministrazioni totali nel nostro Paese del vaccino anti Covid-19. In particolare, 867.237 perone hanno ricevuto sia la prima che la seconda dose di vaccino.

Il secondo vaccino italiano è pronto per i test

Il vaccino sviluppato dall’azienda di Castel Romano Takis insieme alla Rottapharm di Monza è pronto per la sperimentazione sull’uomo.

Il secondo vaccino italiano anti Covid-19 sta aspettando il via libera dall’Aifa, che dovrebbe arriva molto presto. Così, si riuscirebbe ad avere i risultati della fase 1 in primavera e della fase 2 in estate.

Già arruolati 80 volontari in tre diversi ospedali: San Gerardo di Monza, Istituto Pascale di Napoli e Spallanzani di Roma.

Parole di Benedetta Minoliti

Benedetta Minoliti, nata a Milano il 24 marzo 1993. Sono laureata in Lettere moderne all’Università degli Studi di Milano e diplomata presso la Scuola di Giornalismo dell’Università Cattolica di Milano. Non esco mai di casa senza le cuffie, ascolterei la musica anche mentre dormo e adoro scattare polaroid. Collaboro con AlaNews nella produzione di contenuti per il network Deva Connection.

Da non perdere