Il Papa e la Cina si congratulano con Biden: ufficiale la vittoria in Arizona

Mentre Trump rifiuta di riconoscere la vittoria di Joe Biden alla Casa Bianca, il presidente eletto riceve le congratulazioni di Papa Francesco e della Cina

Papa Francesco

Getty Images | Franco Origlia

Mentre il Vaticano riconosce la vittoria elettorale di Joe Biden, con Papa Francesco che lo chiama Presidente eletto, anche la Cina si congratula con il successore di Donald Trump (che ancora, invece, fatica ad accettare la realtà dei fatti).

Una vittoria decretata anche dalla Cnn, che scioglie le controversie sui voti in Arizona, la cui assegnazione era tra quelle contestate dal tycoon. L’ultimo candidato presidenziale democratico a trionfare nello Stato fu Bill Clinton nel 1996, e oggi l’emittente americana assegna i suoi 11 grandi elettori a Biden, con circa 11 mila voti (40,40% a 40,06%).

Papa Francesco chiama il “presidente eletto”

In una telefonata Papa Francesco si è congratulato con Joe Biden, che sarà secondo inquilino cattolico della Casa Bianca dopo John F. Kennedy, per la vittoria ottenuta il 7 novembre.

Il direttore della sala stampa della Santa Sede, Matteo Bruni ha infatti confermato la conversazione tra il Pontefice e il presidente eletto: “Ringraziamo Dio per la benedizione della libertà. Il popolo americano si è espresso in queste elezioni. Ora è il momento che i nostri leader si riuniscano in uno spirito di unità nazionale e si dispongano al dialogo e all’impegno per il bene comune. Come cattolici e statunitensi, le nostre priorità e la nostra missione sono chiare. Siamo qui per seguire Gesù Cristo, per testimoniare il suo amore nelle nostre vite e per costruire il suo regno sulla terra. Credo che in questo momento della storia degli Stati Uniti, i cattolici abbiano il dovere speciale di essere operatori di pace, di promuovere la fraternità e la fiducia reciproca e di pregare per un rinnovato spirito di vero patriottismo nel nostro Paese”, ha affermato.

Il presidente eletto ha ringraziato Sua Santità per la benedizione e le congratulazioni e ha espresso il suo apprezzamento per la leadership di Sua Santità nel promuovere la pace, la riconciliazione, e per i comuni legami di umanità nel mondo“, ha fatto sapere in una nota il team presidenziale di Biden-Harris. L’ex vice di Barack Obama ha espresso la volontà di lavorare in sinergia con il Vaticano sui temi legati alla crisi climatica e la questione dell’accoglienza dei migranti e dei rifugiati. 

La Cina: “Congratulazioni a Biden e alla vice Kamala Harris”

Papa Francesco è il nono leader mondiale a fare personalmente i complimenti a Biden, all’appello mancava invece la Cina, fino a ieri. Oggi infatti arrivano le congratulazioni anche da Pechino.

Mentre il Vaticano riconosce la vittoria elettorale di Joe Biden, con Papa Francesco che lo chiama Presidente eletto, anche la Cina si congratula con il successore di Donald Trump (che ancora, invece, fatica ad accettare la realtà dei fatti).

Una vittoria decretata anche dalla Cnn, che scioglie le controversie sui voti in Arizona, la cui assegnazione era tra quelle contestate dal tycoon. L’ultimo candidato presidenziale democratico a trionfare nello Stato fu Bill Clinton nel 1996, e oggi l’emittente americana assegna i suoi 11 grandi elettori a Biden, con circa 11 mila voti (40,40% a 40,06%).

Papa Francesco chiama il “presidente eletto”

In una telefonata Papa Francesco si è congratulato con Joe Biden, che sarà secondo inquilino cattolico della Casa Bianca dopo John F. Kennedy, per la vittoria ottenuta il 7 novembre.

Il direttore della sala stampa della Santa Sede, Matteo Bruni ha infatti confermato la conversazione tra il Pontefice e il presidente eletto: “Ringraziamo Dio per la benedizione della libertà. Il popolo americano si è espresso in queste elezioni. Ora è il momento che i nostri leader si riuniscano in uno spirito di unità nazionale e si dispongano al dialogo e all’impegno per il bene comune. Come cattolici e statunitensi, le nostre priorità e la nostra missione sono chiare. Siamo qui per seguire Gesù Cristo, per testimoniare il suo amore nelle nostre vite e per costruire il suo regno sulla terra. Credo che in questo momento della storia degli Stati Uniti, i cattolici abbiano il dovere speciale di essere operatori di pace, di promuovere la fraternità e la fiducia reciproca e di pregare per un rinnovato spirito di vero patriottismo nel nostro Paese”, ha affermato.

Il presidente eletto ha ringraziato Sua Santità per la benedizione e le congratulazioni e ha espresso il suo apprezzamento per la leadership di Sua Santità nel promuovere la pace, la riconciliazione, e per i comuni legami di umanità nel mondo“, ha fatto sapere in una nota il team presidenziale di Biden-Harris. L’ex vice di Barack Obama ha espresso la volontà di lavorare in sinergia con il Vaticano sui temi legati alla crisi climatica e la questione dell’accoglienza dei migranti e dei rifugiati. 

La Cina: “Congratulazioni a Biden e alla vice Kamala Harris”

Papa Francesco è il nono leader mondiale a fare personalmente i complimenti a Biden, all’appello mancava invece la Cina, fino a ieri. Oggi infatti arrivano le congratulazioni anche da Pechino.

Il portavoce del ministero degli Esteri Wan Wenbin, in conferenza stampa, ha dichiarato infatti che “la Cina rispetta la scelta del popolo americano. Esprimiamo le nostre congratulazioni a Biden e alla vice Kamala Harris“. Il 9 novembre, sempre Wang, aveva detto che “abbiamo notato che Joe Biden ha dichiarato la sua vittoria elettorale. La nostra comprensione è che il risultato delle elezioni sarà determinato in conformità con le leggi e le procedure statunitensi“, oggi appunto confermato anche da Cnn.

Parole di Alanews

Da non perdere