Biden ai Repubblicani: stop alle armi d’assalto

Il presidente Joe Biden ha delineato azioni specifiche in merito alla legislazione relativa alle armi d’assalto.

Biden ai repubblicani: stop alle armi d'assalto
Joe Biden – Nanopress.it

Il Presidente degli Stati Uniti, Joe Biden, desidera che il Congresso intraprenda la legislazione sul controllo delle armi, definendo l’opposizione repubblicana del Congresso alle misure “inconcepibile“. Ha affermato che i legislatori dovrebbero ripristinare il divieto delle armi d’assalto, come gli AR-15 e il divieto dei caricatori ad alta capacità. Se tali armi non sono vietate, l’età per acquistarle dovrebbe essere incrementata dai 18 ai 21 anni.

Biden ai Repubblicani: basta alle armi d’assalto

Perché in nome di Dio un comune cittadino dovrebbe essere in grado di acquistare un’arma d’assalto che contiene 30 caricatori rotondi, che consente a tiratori di massa di sparare centinaia di proiettili in pochi minuti?

ha detto Joe Biden, presidente degli Stati Uniti.

In quello che la Casa Bianca ha definito un importante discorso sulla legislazione sul controllo delle armi, Biden ha chiesto ancora una volta al Congresso di agire.

Appoggio gli sforzi bipartisan che includono un piccolo gruppo di democratici e senatori repubblicani che cercano di trovare un modo. Ma mio Dio, il fatto che la maggioranza dei repubblicani del Senato non voglia che nessuna di queste proposte venga nemmeno discussa o venga votata, lo trovo inconcepibile“.

L’attenzione si pone, principalmente, sul divieto delle armi d’assalto, come i fucili AR-15 e il divieto di caricatori ad alta capacità. Se tali armi non sono vietate, l’età per acquistarle dovrebbe essere aumentata a 21 anni, in confronto ai 18 attualmente in vigore per legge.

Persone con armi in mano
Armi – NanoPress.it

Controlli sulle vendite online

Biden ha affermato che il Congresso dovrebbe anche rafforzare i controlli su spettacoli di armi e vendite online, nonché adottare leggi sull’archiviazione sicura e sulla bandiera rossa e abrogare l’immunità che protegge i produttori di armi dalle responsabilità.

Ha anche chiesto azioni per affrontare la salute mentale, mediante un numero più elevato di consulenti scolastici e altri servizi di salute mentale per studenti e insegnanti.

Non mollerò mai. Se il Congresso fallisce, credo che questa volta anche la maggioranza degli americani non si arrenderà

ha detto Biden.

“Credo che la maggioranza di voi agirà per sfogare l’indignazione ed assicurarsi che questa questione sia al centro del vostro voto“.

Le osservazioni serali della Casa Bianca sono arrivate dopo un’altra sparatoria di massa in Oklahoma di mercoledì, quando quattro persone sono rimaste uccise dopo che un uomo armato ha aperto il fuoco all’interno di un ospedale di Tulsa.

Le sparatorie di massa

Biden ha ripetutamente chiesto al Congresso di approvare leggi più severe sul controllo delle armi poiché una serie di sparatorie di massa ha lasciato sotto shock il paese nelle ultime settimane. Il 24 maggio, 19 bambini e due insegnanti sono stati uccisi durante una sparatoria in una scuola elementare a Uvalde, in Texas. Dieci giorni prima, il 14 maggio, un uomo armato ha ucciso 10 persone in un negozio di alimentari di Buffalo, a New York.

Il presidente ha parlato delle sue conversazioni con le famiglie delle vittime di Uvalde, inclusa una lettera di una donna che ha perso la nonna che chiedeva a Biden di “cancellare la linea invisibile che divide la nostra nazione“. Ha raccontato che una sorella dell’insegnante uccisa e il cui marito è morto per un infarto due giorni dopo, gli aveva chiesto cosa poteva dire ai suoi nipoti ora rimasti orfani.

Sono stati trasformati in un campo di sterminio

ha detto Biden del suo viaggio a Uvalde.

Rimanendo lì in quella piccola città, come tante altre comunità in tutta l’America, non ho potuto fare a meno di pensare che ci sono troppe altre scuole, troppi altri luoghi quotidiani che sono diventati campi di sterminio, campi di battaglia qui in America“.