Bici, nuovo obbligo: se ti fai trovare così sono 700 euro di multa | Ti rovinano

Le principali regole del Codice della Strada sono valide per tutti i veicoli, con o senza motore. Una di queste norme, valida anche per le bici, è l’art. 141 del CdS: si riferisce ai limiti di velocità ed alle gare tra veicoli.

Multa in bici
Multa in bici – NanoPress.it

C’è il rischio di essere multati per una competizione di bici su strada? Cosa prevede la legge riguardo ai limiti di velocità per le due ruote? Cosa si rischia in entrambi i casi? Ti conviene scoprirlo, è importante.

Bici: attenzione ai limiti di velocità

Seppure un ciclista non possa rischiare una sanzione per eccesso di velocità tramite rilevazione dell’autovelox (la bici non ha targa), il divieto è valido anche per la due ruote.

Chi supera i limiti di velocità in sella ad una bici può essere visto e fermato da un poliziotto. Può essere multato anche senza l’uso di un’apparecchiatura elettronica, in base alla valutazione dell’agente.

bici multa 700 euro
bici multa 700 euro – Nanopress.it

Certo è che la valutazione deve essere accurata visto che le multe aumentano a seconda della velocità. Non avendo una certezza matematica sull’andatura precisa del ciclista, l’agente dovrà approssimare per difetto.

Bici: quasi 700 euro di multa per questa infrazione

Le sanzioni previste per i ciclisti relative all’eccesso di velocità variano in base all’entità della velocità effettiva:

  • Eccesso fino a 10 km/h rispetto al limite: da 41 a 169 euro;
  • Superamento di oltre 10 km/h fino a 40 km/h rispetto al limite massimo: da 169 a 680 euro;
  • Eccesso di oltre 40 km/h fino a 60 km/h: da 532 a 2.127 euro. A differenza dell’automobilista, il ciclista non rischia ovviamente la sospensione della patente di guida da 1 a 3 mesi;
  • Superamento dei limiti di velocità di oltre 60 km/h: da 829 a 3.316 euro.

Sanzione per ciclisti che fanno a gara

Tanto gli automobilisti quanto i ciclisti non possono fare gare di velocità su strada. La sanzione, prevista dall’art. 141 del CdS, va da 173 a 694 euro.

La Cassazione ha sottolineato che la multa scatta a prescindere dall’esistenza di un preventivo accordo tra conducenti. Bastano certi comportamenti per far scattare l’infrazione, ovvero manovre finalizzate a superarsi a vicenda, anche per un breve tratto di strada.

In caso di corse clandestine (solo) di auto e moto, si passa dall’infrazione al reato penale vero e proprio previsto dall’art. 9 bis del Codice della Strada che interessa sia chi organizza la competizione sia chi vi partecipa. Tale reato non riguarda i ciclisti per i quali resterà valido l’illecito amministrativo sanzionato con una multa da 173 a 694 euro.

bici multa
bici multa 700 euro – Nanopress.it