Ballottaggio elezioni comunali 2020: ecco tutti i risultati

67 i comuni coinvolti: Reggio Calabria, Chieti, Lecco e Andria vanno al centrosinistra. M5S prende Matera. Crotone si allontana dai partiti. Cascina scivola dalle mani di Lega, passa al centrosinistra. A Terracina FdI. Ecco i risultati del ballottaggio alle elezioni comunali

Ballottaggio elezioni comunali 2020

Foto Shutterstock | roibu

Più di 15 mila cittadini suddivisi in 67 comuni sono stati chiamati alle urne per il turno di ballottaggio delle elezioni comunali che si sono svolte il 20 e 21 settembre. L’affluenza ai seggi, che si sono chiusi alle 15, è stata del 50,63% secondo quanto riporta il sito del Viminale (con l’esclusione delle Regioni a statuto speciale).

Il centrosinistra ha conquistato Chieti e Andria, confermando al ballottaggio i sindaci di Reggio Calabria, Bolzano e Lecco. Mentre il Movimento 5 Stelle riesce a togliere alle liste civiche il comune di Matera, il centrodestra aveva strappato il sindaco di Macerata al centrosinistra al primo turno e si conferma anche Arezzo col ballottaggio. Alle liste civiche il sindaco di Crotone. Ecco tutti i risultati al ballottaggio delle elezioni comunali

La lega conquista la Calabria

Probabile riconferma per il sindaco uscente di Reggio Calabria Giuseppe Falcomatà del Pd: a 200 sezioni su 218 scrutinate, il candidato del centrosinistra aveva già ottenuto il 58,35%. Crotone punta su un outsider: Vincenzo Voce, sostenuto dalle liste civiche distanti dai partiti, è il nuovo sindaco della città. Rocco “Roy” Biasi, candidato sostenuto dalla Lega e da due liste civiche, è stato eletto sindaco di Taurianova con il 58,18%. 

Svolta a destra in Toscana

Si riconferma sindaco Alessandro Ghinelli, io sono soddisfatto per il mio risultato, per i tanti aretini che hanno scelto me. La gestione del Covid ha portato molto al mio competitor. Io proseguirò il mio lavoro per il centrosinistra e per il bene della nostra città“, ha detto Luciano Ralli, sfidante di centrosinistra per la città di Arezzo che ha ottenuto il 45,7% contro il sindaco uscente al 54,3%.

Sorrento

Sorrento torna al centrosinistra dopo 20 anni col centrodestra e i due mandati di Giuseppe Cuomo, con la Lega dal 2019. È opera di Massimo Coppola, eletto nuovo sindaco sostenuto dal Partito democratico e da tre liste civiche che ha raccolto circa il 60%.

Matera dei 5 stelle

Matera vince il candidato pentastellato Domenico Bennardi, alleato con Volt, Europa verde-Psi, Matera 3.0. Il nuovo sindaco della città dei Sassi ha ottenuto il 67,54% dei voti. “Le coalizioni ci premiano ovunque”, ha commentato il ministro degli Esteri Luigi Di Maio alla chiusura dei seggi. 

Bolzano, confermato Caramaschi

Riconfermato il sindaco uscente Renzo Caramaschi a Bolzano, così a Merano, dove il sindaco uscente Paul Roesch con verdi e centrosinistra ha ottenuto la poltrona con soli 37 voti di distacco su Dario Dal Medico.

Terracina

Terracina Roberta Tintari, uscente sostenuta da Fratelli d’Italia e liste civiche, ha battuto con il 53,96% il candidato di Lega e Forza Italia Valentino Giuliani, 46,04%.

Chieti

Diego Ferrara, del centrosinistra, è il nuovo sindaco di Chieti vincendo il ballottaggio con 56% a Chieti contro il candidato del centrodestra Fabrizio Di Stefano.

Ribaltone a Senigallia 

Senigallia il candidato del centrodestra Massimo Olivetti ha ottenuto un definitivo 51 per cento dei voti superando l’avversario di centrosinistra Fabrizio Volpini, che al primo turno aveva conquistato il 43,4% dei voti, contro il 34,2% iniziale di Olivetti.

Bagarre a Lecco

Il Comune di Lecco passa al centrosinistra di Mauro Gattinoni, sostenuto da Pd, Ambientalmente, Con la Sinistra cambia Lecco e Fattore Lecco. Il centrodestra di Lecco che sostiene Peppino Ciresa ha però contestato 15 schede e chiesto il riconteggio dei voti.

Andria ha finalmente un sindaco eletto

Dopo la defezione, nell’aprile 2019, dell’amministrazione di centrodestra dell’ex sindaco Nicola Giorgino, la città era amministrata da un commissario prefettizio. Al 31 dicembre 2018, inoltre, sul Comune gravava un disavanzo di amministrazione di 77,8 milioni di euro. Oggi Giovanna Bruno, centrosinistra, è il nuovo sindaco di Andria con il 58,87% delle preferenze, sconfiggendo il candidato di M5S, Michele Coratella (41,13%).

Parole di Alanews

Da non perdere