Astori morto, ma vivo nel Fantacalcio: 'Davide in squadra fino alla fine del Campionato'

MORTO A UDINE DAVIDE ASTORI, CAPITANO DELLA FIORENTINA AVEVA 31 ANNI

In seguito alla morte di Davide Astori, Claudio, presidente di una lega del fantacalcio, ha scritto una toccante riflessione pubblicata sulla Fantagazzetta. Trovatosi a decidere cosa fare a proposito della 27esima giornata dopo la diffusione della tragica notizia, ha pensato inizialmente all’annullamento del turno di gioco. Decisione presa all’unanimità da tutti i componenti del gruppo riuniti su whatsapp. Ma a un certo punto arriva una proposta da parte dei ‘fantallenatori’ di Astori.

Nel messaggio si legge “Dopo varie ipotesi e discussioni sul gruppo whatsapp crediamo che la miglior soluzione sia quella dell’annullamento e la votiamo all’unanimità…” Poi: “Tra la proposta di una donazione di beneficenza a fine anno e altre chiacchiere, arriva il messaggio dei 2 presidenti (Debora e Alessio) del ToroViola, possessori di Astori.

I quali lanciano la proposta: “Se siete tutti d’accordo noi Astori non lo vogliamo cambiare, e lo vogliamo titolare sino a fine campionato”. Il presidente Claudio della lega Fantalevanella risponde subito di sì: “Vi darei un premio per il gesto!”. Un gesto che vuole in qualche modo far restare Davide Astori nella memoria di tutti i giocatori del Fantacalcio: “Un piccolissimo gesto per tenerti vivo nel tuo gioco e nei nostri cuori” sottolinea il presidente del FantaLevanella.

[npleggi id=”https://www.nanopress.it/sport/2018/03/05/davide-astori-morto-giusto-fermare-il-calcio/201922/” testo=”Davide Astori morto: è giusto fermare il calcio?”]

Parole di Kati Irrente

Giornalista per vocazione, scrivo per il web dal 2008. Mi occupo di cronaca italiana ed estera, politica e costume. Naturopata appassionata del vivere green e della buona cucina, divido il tempo libero tra musica, cinema e fumetti d'autore.

Da non perdere