Amazon chiude Kindle in Cina

La scelta di Amazon è l’ultimo ritiro per un gigante tecnologico statunitense in Cina, poiché il mercato degli e-reader è in declino e la concorrenza asiatica sempre più forte.

Amazon Kindle
Amazon Kindle – NanoPress.it

Amazon ha preso la decisione di chiudere la sua libreria digitale Kindle in Cina e ha interrotto le vendite di dispositivi Kindle ai rivenditori nel paese, in quello che ufficialmente è l’ultimo ritiro di una società tecnologica statunitense in Cina.

Anche Amazon ‘abbandona’ la Cina

Amazon ha dichiarato giovedì che smetterà di vendere titoli in Cina sul suo negozio di ebook Kindle il 30 giugno 2023, e ha avisato i clienti non potranno più scaricare libri già acquistati un anno dopo. La società ha dichiarato di aver dato disposizione di arrestare la vendita del Kindle in tutto il Paese asiatico, e di aver promesso, a chiunque abbia acquistato il dispositivo dopo il primo gennaio 2022, di rimborsare gli acquirenti col 100 per cento dell’importo.

Questa chiusura è l’ultima per i giganti della tecnologia americana che operano in Cina, che detiene il record negativo di possedere una delle censure più severe del mondo, insieme ad un comparto tecnologico indigeno fortemente competitivo. L’anno scorso LinkedIn di Microsoft Corp. ha chiuso il suo servizio di social media in Cina, citando “un ambiente operativo significativamente più impegnativo e maggiori requisiti di conformità in Cina”.

Airbnb Inc. prevede di chiudere le sue attività domestiche in Cina dopo che i duri blocchi del Covid-19 nel paese hanno aggravato ile difficoltà dovute alla crescente concorrenza locale. Amazon è in calo da anni nel difficile mercato interno cinese. Nel 2019, Amazon ha interrotto il suo mercato online di terze parti e ha tagliato i servizi di vendita sul suo sito Web cinese, cedendo di fatto la sua attività di vendita al dettaglio online principale ai titani dell’e-commerce nazionale del paese.

Giovedì Amazon ha affermato la sua intenzione di perseverare nell’amministrare il proprio indotto di e-commerce internazionale, che va sotto il nome Amazon Global Store, in Cina, insieme alle sua attività pubblicitarie, logistiche e quelle che riguardano il cloud. “L’impegno a lungo termine di Amazon China nei confronti dei clienti non cambierà”, ha affermato Amazon in un post sulla sua pagina di social media WeChat.

Kindle sempre meno utilizzato

“Abbiamo stabilito un’ampia base commerciale in Cina e continueremo a innovare e investire”. Sebbene il Kindle domini il mercato dei dispositivi di lettura elettronica in Cina, la dimensione complessiva del mercato è diminuita negli ultimi anni poiché la tecnologia di smartphone e tablet è migliorata, aumentando il loro appeal come alternative agli e-reader.

Sede di Amazon
Sede di Amazon – NanoPress.it

La concorrenza è aumentata anche dai dispositivi di nuova generazione che combinano le caratteristiche di tablet ed e-reader e realizzati da rivali nazionali come Huawei Technologies Co. e iFlytek Co., ha affermato Ivan Lam, analista presso la società di ricerche di mercato tecnologico Counterpoint Research.

L’anno scorso, il Kindle di Amazon ha rappresentato il 65% del mercato cinese degli e-reader, ben prima del dispositivo Duokan di Xiaomi Corp. e iReader Technology Co., che si è classificato al secondo posto con il 10% del mercato, secondo Counterpoint. Il signor Lam ha affermato che gli e-reader rappresentano dal 7% all’8% dell’attività di lettura in Cina, con Kindle che contiene la più grande libreria in Cina con almeno 700.000 titoli.

Tuttavia, l’anno scorso le vendite complessive di e-reader sono diminuite del 12,5% a 2,1 milioni di unità, con un altro calo previsto quest’anno. “È ancora il leader nel settore, ma è in rapido declino”, ha detto il signor Lam del Kindle.