Allerta alimentare, ritirato dagli scaffali: pieno di aflatossine | Ti distrugge il fegato

È allerta alimentare lanciata dal Ministero della Salute per un prodotto di largo consumo, ritirato dagli scaffali. Non bisogna consumarlo.

ritiro dai supermercati
ritiro dai supermercati – Nanopress.it

L’allerta alimentare riguarda un nuovo prodotto che è stato ritirato dal Ministero della Salute, a seguito di numerosi controlli. Come sempre, lo staff preposto ogni giorno controlla tutti i prodotti che vengono messi sugli scaffali al fine di poter preservare la salute dei consumatori italiani.

Se ci sono dei rischi, delle etichette che non seguono il protocollo o delle problematiche in essere allora il prodotto viene ritirato e si chiede di restituirlo o comunque non consumarlo. Questa allerta alimentare non è quindi una novità, infatti di recente sono stati ritirati del lotti di Coca Cola perché con presenza di zuccheri non dichiarati oltre che altri prodotti che avrebbero potuto lenire la salute dei consumatori.

Questo nuovo prodotto è stato ritirato per una concentrazione ricca di aflatossine. Scopriamo insieme il prodotto, il lotto e che cosa fare se è stato acquistato.

Quali sono i rischi della aflatossine?

Il Ministero della Salute ha segnalato il prodotto dopo aver rilevato una concentrazione di aflatossine in quantità maggiori del limite consentito. Il rischio chimico è possibile, perché queste sono delle tossine che derivano da un metabolismo secondario – indotto da organismi esterni che vengono ingeriti.

Allerta alimentare pericolo
Allerta alimentare pericolo-NanoPress.it

Questo fungo si sviluppa durante la coltivazione di un prodotto oppure durante l’immagazzinamento, soprattutto su prodotti di origine vegetale dalla frutta essiccata sino alle spezie.

È importante che le aziende rispettino i quantitativi fissati dall’Unione Europea come da indicazioni a disposizione. Il quantitativo superato è rischioso per esseri umani e animali, perché possono provocare dei disturbi al fegato elevati. Nelle donne in stato di gravidanza è possibile che altissime quantità provochino delle malformazioni al feto o difetti letali.

Per questo motivo è bene non consumare i prodotti allertati dal Ministero della Salute, evitandone il contatto. Se la confezione non può essere restituita al supermercato, allora si dovrà semplicemente buttare seguendo le norme per la differenziata vigente.

Richiamo alimentare
Richiamo alimentare-NanoPress.it

Allerta alimentare, prodotto ritirato per rischio aflatossine

Il Ministero della Salute ha lanciato l’allerta alimentare per le noccioline in vendita nel supermercato Lidl. Il marchio sotto la lente di ingrandimento è Alesto e da una analisi del prodotto è risultato un quantitativo di aflatossine maggiore ai limiti consentiti dalla normativa vigente.

Il richiamo riguarda la confezione da 500 grammi – lotto numero 19522P con scadenza al 07/2023. La sede di produzione è Cavolino Daniele & Figli Roma SRL in via Campo di Carne 20/4.

Tipologie di frutta secca
Tipologie di frutta secca-NanoPress.it

L’azienda ha raccomandato di non consumare il prodotto sopra descritto con questo lotto e data di scadenza, restituendolo al punto vendita Lidl che provvederà al rimborso. Il Ministero ha evidenziato che il richiamo non riguarda tutti i punti vendita e nessun altro prodotto Alesto sia stato coinvolto.

Richiamo Ministero della Salute
Richiamo Ministero della Salute-NanoPress.it