Addio Pensione, legnata micidiale per chi è nato in questi anni: te la tolgono per 5 anni

Addio pensione? Sì, questa è una brutta notizia per tutti i nati in questi anni perchè la tolgono per cinque anni. Ecco che cosa bisogna sapere.

Addio pensione
Addio pensione – Nanopress.it

Ci sono delle brutte notizie per i pensionati che sono nati in questi anni specifici, con tagli dai cinque anni in poi che danno l’addio definitivo sulle forme di anticipo. Il discorso pensioni non è da sottovalutare, proprio perchè nel mirino dei cittadini e altresì del Governo in essere.

Non ci sono ancora dei dati chiari per il miglioramento degli assegni, ma ci sono certezze sulle brutte notizie che stanno circolando.

Le brutte notizie si accumulano, perché dopo l’addio alla Quota 100 il nuovo anno di dovrà assimilare la notizia della Quota 102. Un momento di grande incertezza che si spera vada in ordine con l’arrivo del Governo al 25 settembre 2022.

Ma chi dovrà dire addio alle pensioni?

Pensioni, quali sono le novità?

Ci sono numerose novità, come gli aumenti che sono stati anticipati in ottobre senza dover attendere gennaio. Un modo per respirare oggi che la crisi sta interessando ogni settore e categoria.

Con la scadenza delle varie forme dell’anticipo previdenziale, saranno tantissimi i pensionati penalizzati e l’INPS toglierà ben 5 anni. Le Forze Politiche hanno sempre avuto un occhio di riguardo  sul Dossier delle Pensioni, con una correzione che avviene ogni anno per intervenire e migliorare una situazione sempre sull’orlo del fallimento.

Pensionati che sorridono
Pensionati che sorridono-NanoPress.it

Per rimettere in ordine le casse statali è stata adottata la Legge Fornero ai tempi, che ha cambiato ogni tipo di criterio di calcolo danneggiando in parte i pensionati. Ovviamente, ci sono delle proposte nuove in essere ma per adesso sono molti i pensionati a trovarsi in situazioni scomode.

Pensionati nati nel 1960, che cosa accade?

Il 31 dicembre 2021 si è detto addio definitivamente alla Quota 100 penalizzando definitivamente alcune categorie di persone. Questa misura consentiva i soggetti che compivano 62 anni con 38 anni di contributi a poter andare in pensione anticipata.

Coloro che hanno beneficiato sono i nati nel 1959, mentre quelli nati nel 1960 sono stati messi all’angolo perché dovranno lavorare 5 anni in più di chi è nato l’anno prima.

Pensionati nati nel 1959, la notizia inattesa

La chiusura definitiva della Quota 102 sarà il 31 dicembre 2022. Questa misura consentiva ai soggetti interessati ad andare in pensione a 64 anni con 38 anni di contributi. Potevano beneficiarne coloro nati nel 1958 e per un solo mese, chi è nato nel 1959 dovrà lavorare ancora 3 anni.

Anziana che conta le monete
Anziana che conta le monete-NanoPress.it

Una vera beffa per i nati nel 1959 e 1960 ma il Governo ora è a lavoro per salvaguardare assegni, stipendi e pensioni. Ora è l’obiettivo è di prorogare il bonus da 200euro, rassicurare sul caro bollette e mantenere bassi i costi del carburante.

E nel 2023 cosa accadrà? Di sicuro ci saranno delle ricche novità e il nuovo Governo avrà del lavoro da fare.