Addio mosca bianca, il trucco per allontanarla dalle piante è in cucina

La mosca bianca è un insetto parassita delle piante e si alimenta grazie alla linfa che si trova nelle foglie. Scopriamo meglio di cosa si tratta e come fare ad eliminarla.

Mosche nell'orto
Mosche bianche – Nanopress.it

Dall’origine tropicale, la mosca bianca potrebbe essere pericolosa per le piante poiché si riproduce rapidamente.

Cos’è la mosca bianca

Insetto parassita che si nutre della linfa delle foglie, la mosca bianca riesce a vivere bene in ambienti dove le temperature oscillano tra i 27 ed i 33 gradi. La mosca bianca può diffondersi molto rapidamente poiché si riproduce molto velocemente, depositando anche 150 e 200 uova in una sola volta. La riproduzione può avvenire anche 4 volte in un solo anno. Le uova si schiudono in appena 24 ore.

Mosca Bianca
mosca bianca – nanopress.it

Visivamente, l’insetto somiglia molto alle farfalle per via delle sue ali che possono arrivare fino a 2 millimetri di lunghezza. Grazie alle ali possono volare e spostarsi. Poi, hanno una testa e sei zampe. A caratterizzare la mosca bianca è la presenza di una polvere protettiva cerosa.

Le piante di cui si ciba questo insetto sono tra le più svariate e spaziano dagli alberi da frutta ai fiori. Il sintomo che manifestano le piante affette da questo parassita, è il venir meno della fotosintesi clorofilliana, che può essere ostacolata proprio dalla mosca bianca.

Dunque, alla pianta cadono le foglie che precedentemente ingialliscono, proprio perché viene meno il processo vitale per loro. Inoltre, la mosca bianca produce e rilascia sulle foglie una polvere zuccherina che potrebbe causare muffe che trasmettono virus e batteri che potrebbero rivelarsi mortali per la pianta.

Come allontanare questo parassita

Contrastare la comparsa delle mosche bianche è molto difficile. Piuttosto, per allontanarle sarebbe meglio agire d’anticipo, prevenendone la comparsa. Si può fare dando aria alla serra, se le piante sono al loro interno, facendo in modo che le temperature restino più basse dei 27 gradi.

Un altro rimedio naturale è quello di introdurre laddove ci sono le tue piante, degli insetti che si nutrono delle mosche bianche. Un esempio? Le coccinelle. In aggiunta, tra gli altri dissuasori ci sono: aglio, peperoncino ma anche il sapone di Marsiglia.

mosca bianca
mosca bianca – nanopress.it

Per uccidere l’aleuroide (altro nome con cui viene conosciuta la mosca bianca) nell’agricoltura biologica sono consentiti altri metodi tra cui l’uso dell’olio essenziale di arancio dolce, l’olio di neem ed il pireto. 

Non bisogna escludere l’uso di trappole cromotropiche. Esse andrebbero appese nell’orto, proprio al di sopra alle piante infestate. Funzionano in modo simile ad una carta moschicida. Attenzione però poiché potrebbe uccidere anche innocenti insetti utili, soprattutto se ci sono piante in fioritura.