Acqua di cottura della pasta, buttarla è un grave errore: ti fa risparmiare un sacco di soldi

L’acqua di cottura della pasta può essere utilizzata per altro. Scopri come fare. Potresti risparmiare molti soldi. Op

Risparmiare in cucina
Acqua di cottura, risparmio – Nanopress.it

Pensa ad attività come irrigazioni, lavaggio dei piatti ed igiene personale, l’acqua di cottura potrebbe servire a tutto questo.

Non buttare l’acqua di cottura della pasta

Senza l’acqua di cottura non c’è pasta asciutta. Noi italiani lo sappiamo bene. Eppure, una cosa che non sempre facciamo, è riutilizzare quell’acqua di cottura evitandone gli sprechi.

acqua di cottura
acqua di cottura – nanopress.it

Del resto, l’acqua non va sprecata, soprattutto quando è estate e le risorse idriche scarseggiano. Eppure, quanti piatti di pasta prepariamo ogni settimana, consumando diversi litri di acqua.

Disinteressarsi dello spreco di questa risorsa, come pure dell’acqua di cottura, è uno sbaglio.

Non solo per l’ambiente ma anche per il nostro portafogli. Per lo meno in attesa che l’efficienza idrica diventi all’ordine del giorno, qualche attenzione in più dovrebbe essere fatta.

Come utilizzarla

L’elenco delle cose che si possono fare con l’acqua di cottura della pasta è piuttosto lungo. In primis, potrai utilizzarla per annaffiare le piante. Naturalmente, dovrai farla raffreddare affinché raggiunga la temperatura ambiente.

Se sei solito lavare i piatti a mano, potrai utilizzare l’acqua recuperata, semplicemente turando il lavandino con un tappo. In alternativa, potrai utilizzare una bacinella. Considerate come acque bianche, si possono adoperare anche per lo scarico del wc.

L’acqua di cottura è molto utile anche per cucinare. Mentre prepari il condimento per la tua pasta, per esempio, potrai utilizzarla per rendere il sugo e le salse più cremose. Inoltre, può servire anche per cuocere le verdure, portandola nuovamente in ebollizione.

Ne risulteranno delle verdure già saporite poiché l’acqua usata è già salata. Se devi mettere i legumi come ceci e lenticchie in ammollo, per una notte intera, potrai utilizzare proprio l’acqua di cottura della pasta. Scolando l’acqua rimanente potrai cucinare i tuoi legumi.

acqua di cottura
acqua di cottura – nanopresss.it

L’acqua della pasta può essere anche un ottimo alleato di bellezza. Essa, infatti, può fungere da emolliente per i piedi. Mettila in un recipiente e immergici i piedi per un pediluvio di fine giornata.

Dovrai aggiungerci semplicemente delle gocce di olio essenziale, come gocce di lavanda o altro, per rendere il tuo pediluvio più profumato e gradevole.

Essendo già salata, l’acqua della pasta potrà fungere da base per creare la pasta di sale, la base per creare tanti bei lavoretti insieme ai tuoi bambini.