Zika, primo caso di mocrocefalia in Spagna

viruszika

Il virus Zika arriva per la seconda volta in Europa dove in Spagna si è registrato il primo caso di microcefalia di un feto. La donna è stata contagiata dopo un viaggio in America Latina ed è rimasta incinta dopo aver contratto il virus.
In Spagna si sono finora registrati 105 casi di zika di cui 33 solo in Catalogna in aggiunta al caso di microcefalia. Le autorità iberiche lanciano l’allerta e invitano le donne in stato interessante a prestare attenzione in caso di viaggi in America Latina.

I casi che si sono registrati in Spagna sono tutti importati. Intanto, L’Istituto superiore di sanità, guidato da Giovanni Rezza, direttore delle Malattie infettive ha pubblicato una ricerca rassicurante da cui si evince che: “È altamente improbabile che nei Paesi a clima temperato si verifichino epidemia come quella in Sud America”. Il direttore Giovanni Razza ha spiegato che “Se si verificassero dei casi di trasmissione autoctona – spiega Rezza – agendo tempestivamente contro le zanzare si può bloccare la diffusione”.

Parole di Chiara Podano

Chiara Podano è stata collaboratrice di Nanopress dal 2016 al 2019, occupandosi principalmente di spettacoli, televisione, gossip, celebrities.

Da non perdere