Zaniolo e Kean lasciano il ritiro della nazionale

Perde qualche giocatore Roberto Mancini a pochi giorni dalla sfida della sua Italia contro l’Argentina, dopo le indisponibilità date da Berardi e Pinamonti anche Zaniolo e Kean lasciano il ritiro.

Mancini e Giorgio Chiellini
Mancini e Giorgio Chiellini – Nanopress.it

C’è tanto entusiasmo intorno alla nostra nazionale di calcio che ha l’esigenza di riprendere la sua corsa dopo il dramma di Palermo, quando la Macedonia ci ha esclusi dalla partecipazione al prossimo Mondiale in Qatar.

Siamo Campioni d’Europa in carica e dobbiamo ripartire dalle nostre certezze lasciandoci alle spalle la brutta parentesi di marzo.
L’Italia a iniziato il suo progetti di rinascita e la fiducia in Roberto Mancini è ancora alta e solida.

Italia-Argentina, l’occasione per ripartire

Roberto Mancini
Roberto Mancini – Nanopress.it

La “finalissima” tra i vincitori del campionato europeo e i trionfatori della Coppa America sarà una partita fondamentale per la nostra nazionale.
Per l’ultima volta ci sarà in campo Giorgio Chiellini e le motivazioni saranno tante, dimostrare forza e compattezza del gruppo per riprendere il percorso di crescita interrotto a Palermo.

Mancini ritrova Jorginho, che ha recuperato dal problema fisico al ginocchio, ma perde Zaniolo e Kean che non saranno disponibili per la sfida di mercoledì.
L’eroe della Conference League è rientrato non al meglio dalla sfida di Tirana e non sarà tra i convocati della partita.

Solito 4-3-3 per gli azzurri che scenderanno in campo con Donnarumma tra i pali, Di Lorenzo, Bonucci, Chiellini ed Emerson Palmieri in difesa, Barella, Jorginho e Verratti in cabina di regia con Berardi e Lorenzo Insigne a supporto dell’unica punta Gianluca Scamacca.

L’Italia tornerà a Wembley, dove a luglio Bonucci e compagni hanno trionfato ad Euro 2020, e la partita verrà trasmessa in diretta esclusiva su Rai 1.

La qualità dell’Argentina

Messi
Messi – Nanopress.it

Il pericolo numero uno per gli azzurri si chiama, ovviamente, Lionel Messi che da capitano guiderà la sua Argentina per provare a rovinare il saluto di Giorgio Chiellini all’Italia.

Il CT Scaloni dovrebbe optare per un 4-3-3 con Martinez in porta,  Montiel, Romero, Otamendi e Acuna a comporre la linea difensiva e De Paul, Paredes e Lo Celso ad ispirare le qualità di Di Maria, Lautaro Martinez e Leo Messi.

Probabile panchina iniziale per Paulo Dybala con Scaloni che potrebbe puntare sull’ex numero dieci della Juventus nella ripresa per aumentare la qualità offensiva della nazionale argentina.