Macron annuncia la morte di un giornalista francese in Ucraina

Macron, il Capo dello Stato francese, ha annunciato oggi pomeriggio sul suo account Twitter la morte del giornalista Frédéric Leclerc-Imhoff.

Frédéric Leclerc-Imhoff
Frédéric Leclerc-Imhoff

Macron annuncia la morte del 20esimo giornalista in guerra

“Il giornalista Frédéric Leclerc-Imhoff era in Ucraina per mostrare la realtà della guerra. A bordo di un autobus umanitario, insieme ai civili costretti a fuggire per sfuggire alle bombe russe, è stato ferito a morte”, ha scritto Emmanuel Macron.

“Condivido il dolore della famiglia, dei parenti e dei colleghi di Frédéric Leclerc-Imhoff, a cui porgo le mie condoglianze. A coloro che svolgono la difficile missione di informare nei teatri delle operazioni, vorrei ribadire il sostegno incondizionato della Francia. »

Dopo Macro, è il presidente del Consiglio, Elisabeth Borne, a porgere le sue condoglianze alla famiglia del giornalista francese ucciso in Ucraina “È con grande tristezza che apprendo della morte in Ucraina di Frédéric Leclerc-Imhoff, ucciso mentre esercitava la sua professione. Informare non dovrebbe costare la vita. Le mie più sincere condoglianze alla sua famiglia, alla redazione di BFM-TV ea tutti i giornalisti. Siamo dalla vostra parte”, ha scritto il premier su Twitter.

Per il giornalista francese ucciso in Ucraina, Parigi chiede l’apertura di un’inchiesta La Francia chiede un’indagine “trasparente” sulla morte di un giornalista francese in Ucraina, ha affermato il ministro degli Esteri francese Catherine Colonna.

La redazione di BFM-TV saluta il coraggio e la professionalità del giornalista ucciso in Ucraina Il canale televisivo BFM-TV ha annunciato la morte del giornalista della sua redazione ucciso in Ucraina. “BFM-TV ha l’immenso dolore di annunciare la scomparsa di Frédéric Leclerc-Imhoff, giornalista image reporter, in Ucraina”, ha scritto lunedì pomeriggio il canale sul suo account Twitter.

Dall’inizio del conflitto in Ucraina, il reporter francese è il 20esimo giornalista ucciso durante la guerra. Ormai si calcola che ogni 3 giorni di guerra un cronista, che racconta la guerra con enormi rischi personali, perde la vita. Anche da parte della redazione di NanoPress, vanno le nostre più sentite condoglianze alla famiglia.