WhatsApp a breve consentirà la condivisione di immagini non compresse e in qualità originale

WhatsApp permetterà di inviare immagini nella qualità originale, senza alterarle o comprimerle come fatto fino ad ora.

WhatsApp
WhatsApp – Nanopress.it

WhatsApp è diventata l’applicazione di messaggistica predefinita da milioni di utenti in tutto il mondo. Ciò significa che viene utilizzata non solo per inviare messaggi, ma anche immagini. Il problema è che – fin dai suoi esordi – l’applicazione di messaggistica istantanea ha compresso la qualità di immagini e video. Sebbene – in molti casi – non sia importante, soprattutto se le foto sono visualizzate sullo schermo del telefono, può essere frustrante se si tenta di inviare una foto con l’intenzione di stamparla o di utilizzarla per questioni lavorative.

WhatsApp, a breve l’invio di immagini in risoluzione originale

Due anni fa, WhatsApp ha introdotto un’opzione in Impostazioni > Archiviazione e dati che consente di selezionare la qualità di compressione dei file video e immagine, ma anche la massima qualità comprime le immagini e ne riduce la qualità.

Gli ingegneri dell’app, di proprietà di Meta, sono quasi pronti a lanciare una nuova opzione che permetterà agli utenti di inviare foto con la qualità e la risoluzione originali. Il sito Web WhatsApp Beta Info ha scoperto il nuovo strumento nell’ultima versione beta dell’applicazione Android, che corrisponde alla versione 2.23.2.11.

Quando si carica una foto, WhatsApp ora mostra un’icona a forma di ingranaggio sulla barra degli strumenti a sinistra dello strumento di rotazione dell’immagine. Questa icona apre un menu che consente di selezionare la qualità della stessa durante l’invio della foto, incluso l’invio dell’immagine originale a risoluzione completa.

WhatsApp: ecco come scoprire se qualcuno ci sta spiando le conversazioni
Conversazione WhatsApp – NanoPress.it

Aumenta il tempo di invio delle foto?

Inviare una foto, senza alterarne la qualità originale, in molti casi potrebbe aumentare il tempo necessario per inviare la stessa a un nostro contatto o a un gruppo. Inoltre, tali immagini occuperanno anche più spazio sul dispositivo che le riceve, il che può finire per causare problemi.

Sebbene non destinata al grande pubblico, la versione beta di WhatsApp per Android può essere installata registrandosi al programma di test nell’app store di Google.

Anche in iOS è anche possibile accedere alla versione beta utilizzando TestFlight, che è lo strumento ufficiale di Apple per i test delle nuove versioni delle app, anche se i nuovi utenti non possono accedervi. È consentito, infatti, solo agli utenti che avevano già aderito al programma di test.

WhatsApp sta implementando, inoltre, anche una nuova funzionalità che consente agli utenti di apportare modifiche durante l’inoltro dei contenuti all’interno dell’app per i telefoni con sistema operativo Android che fanno parte del programma di beta testing della piattaforma.