Vuole fumare in aereo e tenta di aprire il portellone in volo

Aereo Lufthansa

Stranezze che succedono a bordo degli aerei: un passeggero in evidente crisi di astinenza da tabacco ha tentato di aprire il portellone dell’aereo su cui si trovava (e che stava volando a oltre 11mila metri di altezza) per potersi accendere una bionda in santa pace. Il volo Lufthansa da Monaco a Vancouver di domenica 22 ha dunque effettuato un atterraggio di emergenza ad Amburgo.

I membri dell’equipaggio hanno raccontato che l’uomo si trovava in uno stato di agitazione: dopo aver provato ad aprire il portellone dell’aereo in preda alla voglia di fumare una sigaretta, dalla cabina è stato deciso un atterraggio di sicurezza ad Amburgo, che è avvenuto intorno alle 14. L’uomo in preda all’agitazione è poi stato soccorso poiché affetto da disturbo mentale, ed è stato accompagnato e ricoverato in una struttura psichiatrica per accertamenti.

Il volo LH476 della Lufthansa ha poi subito un ritardo di circa tre ore, mentre la polizia ha aperto un’indagine.

A raccontare della vicenda a CBC News è stato un passeggero che si trovava seduto in prima classe, Dan Iosch, che ha ricordato quei momenti: ”C’era un uomo nella parte posteriore dell’aereo che ad un certo punto ha iniziato a urlare mentre cercava di forzare la porta posteriore. Il pilota è stato incredibile. Ha mantenuto la calma, aveva tutto sotto controllo e ha poi deciso di far atterrare l’aereo ad Amburgo”.

Parole di Kati Irrente

Giornalista per vocazione, scrivo per il web dal 2008. Mi occupo di cronaca italiana ed estera, politica e costume. Naturopata appassionata del vivere green e della buona cucina, divido il tempo libero tra musica, cinema e fumetti d'autore.

Da non perdere