Vienna è la città più vivibile al mondo e ruba il primo posto ad Auckland

Secondo il rapporto dell’Economist Intelligence Unit, Vienna è la città più vivibile al mondo, strappando il primo posto Auckland.

Vienna
Vienna – Nanopress.it

Vienna è la città più vivibile al mondo, secondo l’Economist Intelligence Unit. La città austriaca, dunque, spodesta Auckland dal primo posto. La città australiana, infatti, è finita al 34° posto a causa delle restrizioni imposte dalla pandemia di Coronavirus.

Vienna, la città più vivibile al mondo

La capitale austriaca, Vienna, è tornata ad essere la città più vivibile del mondo, secondo un rapporto annuale dell’Economist pubblicato giovedì. Kiev non è stata inclusa quest’anno dopo che la Russia ha invaso il Paese alla fine di febbraio, mentre le città russe Mosca e San Pietroburgo sono cadute nelle classifiche per “censura” e l’impatto delle sanzioni occidentali.

Secondo il rapporto dell’Economist Intelligence Unit (EIU), Vienna ha spodestato dal primo posto Auckland, che è scesa al 34° posto a causa delle restrizioni imposte dall’emergenza sanitaria globale.

Vienna è rimbalzata al primo posto, posizione che deteneva nel 2018 e nel 2019, si legge nel rapporto. “Stabilità e buone infrastrutture sono le principali attrattive della città per i suoi abitanti, supportate da una buona assistenza sanitaria e da numerose opportunità di cultura e divertimento“.

Famiglia
Famiglia – Nanopress.it

L’Europa vantava sei delle prime dieci città più vivibili

La capitale austriaca è stata seguita dalla capitale danese Copenaghen e dalla svizzera Zurigo. La concittadina svizzera Ginevra è arrivata sesta, la tedesca Francoforte settima e l’olandese Amsterdam nona. Anche il Canada è andato bene quest’anno: Calgary è arrivata in terza posizione congiunta, seguita da Vancouver al quinto posto e Toronto all’ottavo.

Osaka e Melbourne condividono il decimo posto. Parigi è arrivata 19esima, 23 posizioni in più rispetto allo scorso anno. L Bruxelles è 24esima, appena dietro la canadese Montreal.

La capitale del Regno Unito, Londra, è la 33esima città più vivibile del mondo, mentre le spagnole Barcellona e Madrid sono arrivate rispettivamente al 35esimo e 36esimo posto. Milano si è classificata al 49esimo posto, New York al 51esimo e Pechino al 71esimo.

Beirut, che è stata devastata dall’esplosione portuale del 2020, non è stata inclusa nella classifica delle destinazioni d’affari. Mosca ha visto la sua classifica di vivibilità diminuire di 15 posizioni, mentre San Pietroburgo è scivolata di 13 posizioni.

La capitale della Siria dilaniata dalla guerra, Damasco, ha mantenuto il suo posto di città meno vivibile del pianeta.