Ventilatore, è pieno di pericolosi batteri: basta 1 solo ingrediente per pulirlo

Il ventilatore, nel tempo, può accumulare un sacco di batteri pericolosi per la salute. Ecco perché va pulito. Vediamo come. 

Pulizia ventilatore
Ventilatore – Nanopress.it

Non sono necessari tanti prodotti per pulire il ventilatore, in realtà ne basta uno soltanto.

Il ventilatore? Un cumulo di batteri

La stagione del ventilatore è ufficialmente iniziata. Se siete soliti lasciarli accesi per molto tempo, considerarli come i vostri migliori amici ciò potrebbe essere dannoso per la salute. Sì perché il ventilatore può accumulare, come molte altre cose, sporco, polvere ma anche tanti batteri.

Ventilatore
Ventilatore – Nanopress.it

Una volta entrati nel meccanismo, questi microrganismi, quando viene azionato il dispositivo, vengono diffusi nell’aria. Potenzialmente, dunque, chi respira potrebbe avere dei problemi, soprattutto se è allergico. Un rischio che può essere aggirato pulendo correttamente il ventilatore. Vediamo come fare.

Come pulirlo

Prima di procedere alla pulizia del ventilatore è necessario pensare alla sicurezza. Scollega, dunque, il dispositivo dalla corrente. Poi, le varie parti dovranno essere smontate. Un ventilatore classico è composto da due griglie, una è posta davanti, l’altra dietro.

A fissarle ci pensano uno a due viti (ma potrebbero essere anche 4). Per svitare le viti, serviti di un cacciavite. Una volta separate le griglie, stacca l’elica del ventilatore. Adesso inizia la parte delle pulizie.

Ti servirà un panno in microfibra oppure un cattura polvere. Ti servirà a rimuovere lo sporco superficiale. Successivamente, usa un panno umido. Per bagnarlo immergilo in una bacinella piena d’acqua e un bicchiere di aceto. Passalo sul dispositivo evitando i cavi e la spina.

Se non ti piace l’odore dell’aceto, puoi sempre utilizzare il sapone di Marsiglia. Altre due alternative sono succo di limone e bicarbonato. Considera comunque che, l’aceto è una sostanza molto volatile ed il suo odore sparisce presto. Se vorresti comunque coprirlo, adopera qualche goccia di olio essenziale (es. lavanda).

Il passo finale della pulizia sarà quello di asciugare tutto accuratamente servendoti di un panno asciutto. Alla fine, per ricominciare ad utilizzare il ventilatore perfettamente pulito, dovrai rimontare correttamente tutto.

Pulire il ventilatore
Pulire il ventilatore – Nanopress.it

L’operazione di pulizia deve essere fatta, naturalmente, anche per i ventilatori a soffitto. Anche in questo caso, la corrente dovrà essere staccata. Per la pulizia dovrai usare uno spolverino di microfibra dotato di una prolunga.

Eviterai di salire su scalotti o sedie a meno che non ci sia dello sporco ostinato. Il che richiederà più olio di gomito. Ti occorrerà seguire i passaggi di cui sopra per una pulizia impeccabile anche del ventilatore a soffitto.