Vendono l'azienda ma prima regalano un milione ai dipendenti

Continua a leggere

Olsa

Il gruppo Olsa di Rivoli cede il testimone ad un acquirente straniero. E se da una parte la notizia della vendita, diffusa la scorsa estate, ha fatto provare alcuni timori ai sindacati, dall’altra parte accende le speranze che si registrino aumenti nella produzione e nei fatturati: nelle intenzioni della dirigenza la vendita è finalizzata ad aprire ad Osla nuovi mercati sui quali attualmente competere con le proprie forze è proibitivo. Olsa è un’azienda che produce fanali per auto. Ma la notizia che strappa un sorriso di approvazione è il regalo d’addio che la dirigenza ha inteso fare ai dipendenti in occasione della vendita: un milione di euro da dividersi fra tutto il personale, praticamente uno stipendio in più a testa.

Continua a leggere

Continua a leggere

“Sa… con tante di queste persone abbiamo trascorso quasi 40 anni assieme…”, si lascia sfuggire qualcuno dalla dirigenza. Olsa sarà venduta ai canadesi del gruppo Magna International.

Continua a leggere

Continua a leggere

“È un premio per dire grazie a tutti coloro che hanno reso possibile questa avventura di impresa”, dichiara al Corriere della Sera Massimo Pedrana, uno dei soci di Olsa.

E quale futuro aspetta Olsa dopo la vendita? “Il mondo dell’auto vive giorni di profondi cambiamenti”, dichiara ancora Pedrana. Che aggiunge: “Il fanale è diventato un oggetto molto sofisticato. Con l’arrivo della guida autonoma i sistemi di illuminazione l’illuminazione e i led saranno decisivi. Servono grandi investimenti che solo una multinazionale può garantire. L’attuale assetto produttivo italiana verrà conservato”.

Continua a leggere

Nanopress ti aspetta su telegram

Nanopress è su Telegram. Vieni a scoprire il nostro canale, ricco di notizie e approfondimenti. Unisciti a noi!

Parole di Redazione

Da non perdere