Usa, tragedia in Indiana: bambino di 6 anni spara e uccide la sorella di 5

Ennesimo dramma provocato dalle armi da fuoco negli Stati Uniti, ancora in Indiana. Un bambino di 6 anni ha sparato e ucciso la sorella di 5 anni: genitori denunciati.

Bambino regge una pistola
Bambino regge una pistola – Nanopress.it

Stava probabilmente giocando con l’arma del padre, lasciata incustodita per casa. Un bambino di 6 anni ha sparato alla sorella di 5 anni uccidendola, in Indiana a Muncie. La bimba ha riportato una grave ferita alla testa ed è stata dichiarata morta in ospedale. I genitori, che avevano allertato i soccorsi, sono stati denunciati per negligenza.

Usa, ancora una tragedia in Indiana causata dalle armi

Sempre le morti da arma da fuoco protagoniste in Indiana. Stavolta però, a differenza dello scorso 18 luglio quando un uomo a Greenwood era stato abbattuto da un altro passante armato dopo aver ucciso tre persone e ferito altre due, si tratta di un tragico incidente domestico.

Una scena da Far West quella del sobborgo di Indianapolis delle scorse settimane, come hanno sottolineato i quotidiani locali. Del resto, da pochi mesi, in Indiana il governatore repubblicano ha firmato una nuova legge sulla base della quale è addirittura possibile circolare armati senza licenza. Una legge simile a quella del Texas

Ma l’intervento del 22enne che ha sventato l’attentato, dando vita a uno scontro a fuoco degno dei film sui cowboy, non farà altro che alimentare le tesi dei difensori delle armi negli Stati Uniti.

Quanto avvenuto nelle scorse ore a Muncie però, sempre in Indiana, stavolta non ha avuto a che fare con un raptus omicida o con uno scontro da far west, bensì con la negligenza pare dei genitori che avrebbero lasciato incustodita una pistola per casa.

Indiana, bambino di 6 anni spara alla sorella alla testa: denunciati i genitori

Non ce l’ha fatta la piccola di 5 anni, raggiunta da un colpo di arma da fuoco dal fratello di 6 anni. Il bambino, secondo quanto si apprende, pare abbia trovato la pistola a casa, lasciata incustodita dal padre. Mentre il piccolo stava giocando, avrebbe puntato l’arma contro la sorella, sparandole alla testa e uccidendola.

Polizia americana
Polizia americana – Nanopress.it

A chiamare i soccorsi proprio i genitori, mentre i sanitari hanno trasferito la bimba all’IU Health Ball Memorial Hospital. Una volta giunta in ospedale però, i medici non hanno potuto far altro che costatare il decesso.

I genitori sono stati denunciati per negligenza, e anche per aver fatto vivere i figli in estreme condizioni di indigenza e di sporcizia.

Adesso la polizia dovrà capire quali sono le reali responsabilità dei genitori, ma rimane il fatto ch le vittime innocenti in America a causa della armi da fuoco continuano ad aumentare. Armi lasciate incustodite a casa come un mazzo di chiavi, o portate in tasca al centro commerciale durante una passeggiata, senza licenza.