USA, scoperto meccanismo con cui tumori si difendono dalle terapie

tomori, scienza

Negli Stati Uniti, ma in un team guidato dall’italiano Antonio Iavarone, sono stati scoperti i meccanismi molecolari con cui i tumori si difendono dai farmaci utilizzati per le terapie. Antonio Iavarone è uno dei più grandi studiosi del Dna dei tumori, da anni lavora negli Stati Uniti alla Columbia University di New York.

Antonio Iavarone ha parlato della scoperta in una conferenza presso il centro di ricerca Biogem di Ariano Irpino (Avellino). ”Stiamo analizzando il Dna dei tumori al cervello ricorrenti, cioè che ritornano dopo una prima fase di terapie” ha spiegato Iavarone e ha aggiunto: “Finora avevamo analizzato il Dna di quasi 1.200 tumori alla prima diagnosi”. Dopo l’identikit molecolare di uno dei più aggressivi tumori del cervello (il glioblastoma) ottenuto analizzando il suo Dna alla diagnosi, ora i ricercatori stanno cercando di comprendere come si evolve il tumore dopo le terapie.

Parole di Chiara Podano

Chiara Podano è stata collaboratrice di Nanopress dal 2016 al 2019, occupandosi principalmente di spettacoli, televisione, gossip, celebrities.

Da non perdere