Uccisa suora italiana ad Haiti

Luisa Dell’Orto è il nome della suora italiana uccisa ad Haiti, dove da 20 anni faceva volontariato, precisamente nella zona di Port au Prince.

Luisa Dell'Orto
Luisa Dell’Orto – Nanopress.it

Di origini lecchesi, la donna di 65 anni è stata uccisa probabilmente a scopo di rapina.

L’omicidio di Suor Luisa Dell’Orto

Luisa operava nella capitale di Haiti dove da 20 anni ed è stata uccisa in modo davvero brutale, probabilmente a scopo di rapina. Secondo quanto riferito dall’arcidiocesi di Milano, Luisa è stata vittima di un’aggressione mentre stava percorrendo una strada.

La suora è rimasta gravemente ferita e dunque è stata trasportata d’urgenza in ospedale per ricevere le cure necessarie, ma al Bernard Mevs non c’è stato nulla da fare perché le ferite ricevute erano troppo gravi.

Luisa Dell'Orto
Luisa Dell’Orto – Nanopress.it

Così, la suora italiana si è spenta poco tempo dopo, 2 giorni prima del suo 65esimo compleanno.

Il suo ruolo e le sue origini

Suor Luisa operava a Port au Prince, dove era considerata una vera e propria istituzione, chiamata “seur Luisa” da tutti coloro che la conoscevano e che piangono tristemente la scomparsa di una donna così buona e gentile verso il prossimo.

Lei era il punto di riferimento di ‘Casa Carlo’, la struttura che al momento del suo arrivo nel 2002 già esisteva e che rimase coinvolta in un catastrofico terremoto nel 2010.

Suor Luisa, che sempre aveva creduto in ‘Casa Carlo’ e la riteneva un importante punto di riferimento per le persone bisognose, non si diede per vinta e rimboccandosi le maniche, partecipò attivamente alla ricostruzione della struttura, anche grazie al concreto aiuto dei fondi raccolti nella colletta del 2010.

Nata a Lomagna, in provincia di Lecco, il 27 giugno del 1957, Luisa aveva frequentato il liceo scientifico della sua città e negli anni Ottanta si laureò a pieni voti in storia e filosofia.

Nello stesso periodo decise di entrare nella Congregazione delle Piccole sorelle del Vangelo di Lione. Nel 1987 parte per il Camerun e si stabilisce nei pressi di una foresta, a stretto contatto con alcune popolazioni locali come i Pigmei e i Baka.

In questo periodo, nella sua cittadina di origine, viene creato un gruppo missionario che sostiene queste popolazioni che lei con tanto amore aiuta come può con la sua importante attività di volontariato.

Nel 1994 arriva la seconda laurea di Luisa Dell’Orto, precisamente in Teologia, conseguita in Svizzera. Dalla fine degli anni Novanta al 2001 è impegnata in Madagascar come insegnante di etica, ovviamente in accostamento alle consuete opere pastorali.

Dunque arriviamo al 2002, in cui suor Luisa si trasferisce ad Haiti dove ha operato come missionaria fino al momento in cui degli uomini l’hanno aggredita, qualche giorno fa, determinandone la morte.

Fra le sue molteplici attività, ha anche insegnato storia della filosofia, inoltre ha fatto parte della redazione di una rivista del luogo.

Coloro che la conoscevano e l’apprezzavano, ne piangono la scomparsa, nella sua cittadina italiana e anche nei luoghi in cui ha operato come missionaria.