Turiste francesi violentate a Bari: fermato il presunto aggressore

Due turiste francesi, di cui una minorenne, sarebbero state violentate a Bari. I fatti denunciati alla polizia risalirebbero alla serata di lunedì quando, secondo la ricostruzione, le due sarebbero state aggredite da un uomo poi fermato dagli inquirenti.

Violenza sessuale a Pavia
Violenza sulle donne – Nanopress.it

La descrizione fornita agli agenti dalle due donne, turiste francesi in vacanza in Puglia, avrebbe condotto le indagini al profilo del presunto aggressore, fermato poco dopo la denuncia.

Turiste francesi violentate a Bari, una è minorenne

Secondo quanto riportato in queste ore dall’agenzia Ansa, una delle due turiste di nazionalità francese violentate a Bari sarebbe minorenne. I fatti denunciati dalle due donne si sarebbero verificati all’interno di un appartamento del quartiere Libertà, nella città pugliese, la sera di lunedì.

Le presunte vittime dell’aggressione avrebbero fornito agli inquirenti una descrizione utile alla sua identificazione.

Violenta due turiste a Bari, il presunto aggressore fermato dalla polizia

Poche ore dopo aver raccolto la denuncia, la polizia di Bari si sarebbe messa sulle tracce del presunto aggressore.

L’uomo, attualmente indagato per violenza sessuale, sarebbe stato fermato anche grazie alla testimonianza delle due turiste francesi.

La ricostruzione dell’aggressione

A carico del presunto aggressore, fermato dalla polizia poco dopo la denuncia, si attendono i provvedimenti dell’autorità giudiziaria che saranno disposti nelle prossime ore.

Le due presunte vittime della violenza sessuale sarebbero state soccorse dal 118 per essere condotte presso il Policlinico di Bari, con successiva attivazione del cosiddetto “binario rosa”.

auto polizia
Auto della polizia – Nanopress.it

Le indagini, coordinate dal pm di turno Desirèe Digeronimo, con il procuratore aggiunto Giuseppe Maralfa, procedono a ritmo serrato per chiarire la dinamica dei fatti contestati.

Secondo quanto si apprende, riporta TgCom24, le due turiste sarebbero state prese in carico dall’ospedale di Bari per gli accertamenti del caso e sarebbero state avviate le dovute consulenze mediche e psicologiche.

Nulla al momento è trapelato su come si siano svolti i fatti né su come le due donne siano finite all’interno dell’appartamento che avrebbero indicato quale teatro dell’aggressione a sfondo sessuale ai loro danni.

Le parole del sindaco di Bari

Una delle due presunte vittime sarebbe arrivata in ospedale con evidenti lividi sul volto, possibile indizio di una colluttazione con l’aggressore nelle fasi della violenza.

Sulla vicenda, riporta La Gazzetta del Mezzogiorno, è intervenuto il sindaco di Bari, Antonio Decaro:

“Non si può tollerare che accadano episodi di questo tipo. La violenza perpetrata in danno di queste due giovani donne va condannata con fermezza e determinazione”.

Ferma la condanna del primo cittadino, con l’auspicio che la giustizia faccia velocemente il suo corso.