Trump: Ivanka è vista da molti come il successore del padre

Uno per uno, molti degli ex massimi consiglieri di Donald Trump, hanno detto alla commissione speciale della Camera, che indaga sul suo ruolo nell’insurrezione del 6 gennaio, che non credevano alle sue bugie sulle elezioni del 2020 e che l’ex presidente sapeva di aver perso contro Joe Biden.

Ivanka Trump
Ivanka Trump – NanoPress.it

Ma invece di convincere i sostenitori più fedeli dell’ex presidente, la testimonianza dell’ex procuratore generale Bill Barr e della figlia Ivanka, sulle elezioni e l’attacco al Campidoglio degli Stati Uniti, sta spingendo molti di loro a riaffermare semplicemente le loro opinioni, e cioè che l’ex presidente sapeva di fare delle false affermazione di vittoria.

I testimoni: Trump sapeva che aveva vinto Biden

La testimonianza di Barr ha rivelato che a Trump era stato ripetutamente detto che non c’erano frodi elettorali, ma lui si ostinava a non crederci. Ivanka ha dichiarato che non ci credeva nemmeno il padre che c’erano stati brogli, ma nonostante tutto voleva esssere dichiarato lui il vincitore.

E questo faceva tutto parte del grande piano di Trump per confondere i suoi nemici e diventare il salvatore della Patria. Le affermazioni dimostrano ancora una volta quanto sia diventata profondamente radicata la falsa narrativa dell’ex presidente sulle elezioni.

“È dissonanza cognitiva”, ha affermato Jennifer Stromer-Galley, una professoressa della Syracuse University che ha studiato come Trump ha utilizzato i social media e la pubblicità per mobilitare la sua base.

I legislatori che hanno condotto le udienze sull’attacco mortale al Campidoglio degli Stati Uniti, hanno affermato che uno dei loro obiettivi è mostrare come Trump abbia ripetutamente mentito ai suoi sostenitori, nel tentativo di mantenere il potere e sovvertire la democrazia americana.

Il presidente Trump ha investito milioni di dollari di fondi elettorali diffondendo di proposito informazioni false, pubblicando annunci che sapeva essere falsi e convincendo milioni di americani che le elezioni erano corrotte e che lui era il vero presidente”, ha affermato la commissaria Liz Cheney, R-Wyo. , vicepresidente della giuria.

Come poi si è visto, questa campagna di disinformazione ha provocato la violenza il 6 gennaio”. Per coloro che accettano le affermazioni infondate di Trump, la testimonianza di Barr è stata particolarmente stridente. Nella sua intervista con gli investigatori, ha dettagliato le molte assurde accuse dell’ex presidente sulle elezioni del 2020, definendole “false” e “idiote”.

Ivanka vista da molti come l’erede politico del padre

Barr ha detto al comitato che in Trump, “non c’è mai stata alcuna indicazione di interesse per quali fossero i fatti reali”. “Si è distaccato dalla realtà se crede davvero a queste cose”. In seguito alla sua testimonianza, molti sostenitori del politico miliardario che utilizzano siti come Reddit, GETTR e Telegram, hanno criticato Barr come un voltagabbana e hanno notato che aveva già contestato le affermazioni elettorali di Trump.

Trump
Trump – NanoPress.it

Un post ampiamente diffuso questa settimana ha suggerito che Barr è stato pagato da Dominion Voting Systems, una società presa di mira da Trump e dai suoi sostenitori con affermazioni infondate di brogli elettorali. “Dal 2009 al 2018, Dominion ha pagato Barr 1,2 milioni di dollari in contanti e gli ha concesso altri 1,1 milioni di dollari in premi azionari, secondo i documenti della SEC.

Barr quindi, secondo questa ricostruzione, è stata pagato da Dominion Energy, una società quotata in borsa con sede a Richmond, in Virginia, che fornisce energia e calore ai clienti in diversi stati dell’Atlantico centrale.

A differenza di Barr, Ivanka invece è rimasta popolare tra molti sostenitori di Trump ed è vista da molti come il potenziale successore di suo padre. Questo potrebbe essere il motivo per cui così tanti hanno dovuto trovare una spiegazione alternativa, al motivo per cui ha detto al Congresso di non accettare le affermazioni di suo padre.

Jordan Sather, uno dei principali sostenitori di Trump, afferma che sia Barr che Ivanka hanno mentito durante la loro testimonianza sugli ordini di Trump, parte di un piano elaborato per sconfiggere i nemici di Trump confondendo il Congresso e il pubblico americano. “Posso solo immaginare Donald Trump dire a Ivanka: ‘Ehi, vai a questa udienza, dì queste cose. Al diavolo le loro teste'”, ha detto Sather la scorsa settimana nel suo programma online.

Alcuni sostenitori di Trump hanno respinto del tutto la testimonianza di Ivanka Trump chiedendosi se fosse reale. Questo è un altro ritornello comune visto sulle bacheche di estrema destra. Molti post affermano di non credere nemmeno alle udienze, ma sono una produzione hollywoodiana con le controfigure della figlia dell’ex presidente e di altri. “Ha un aspetto diverso, non è lei”.